giovedì 28 aprile 2011

Gnocchi alla romana con rana pescatrice e mandorle.


Ingredienti per 4 persone:

• 250 g di semolino
• 600 ml. di latte
• 400 ml. di brodo di verdure e pesce
• 300 gr. di rana pescatrice
• 50 g di burro
• 2 tuorli d'uovo
• 2 cucchiai di mandorle in scaglie
• sale e pepe q.b.
• noce moscata q.b.
• 1 carota
• 1 patata
• 1 costa di sedano bianco
• 1 rametto di rosmarino con i suoi fiori
• 2 steli di erba cipollina
• 1 fettina di guanciale affumicato
• 100 g di Pecorino romano
• olio extravergine di oliva q.b.



Procedimento: mondate carota, sedano e cipolla e inseriteli in una pentola con 1 litro d’acqua , e fate bollire per 15 minuti circa. Spegnete il fuoco , aggiungete 200 gr. di rana pescatrice e lasciatela riposare per una decina di minuti, poi prelevate il pesce e tagliatelo a piccoli cubetti. Filtrate il fumetto e tenetelo da parte in caldo.

Ponete su un fuoco a media intensità una pentola con 600 ml. di latte e 400 ml. di brodo di verdure e pesce, il sale e il pepe e, appena bollirà aggiungetevi il semolino, avendo cura di mescolare con una frusta in modo da evitare la formazione di grumi.
Sostituite alla frusta un cucchiaio di legno e lasciate cuocere per 3-4 minuti sempre mescolando, fino a quando il composto inizierà a staccarsi dalle pareti.

Togliete la pentola dal fuoco, lasciate raffreddare per un paio di minuti quindi unitevi i tuorli, 40 gr. di burro, una spolverata di noce moscata, 40 gr. del pecorino grattugiato e mescolate con cura.
Quando il composto sarà ben amalgamato, versatelo su una teglia rettangolare e dai bordi bassi unta con un filo di olio extra vergine di oliva..

Con un pennello ungete leggermente la superficie dell’impasto con qualche goccia d’olio poi appoggiate sulla superficie del composto un foglio da carta da forno, con un matterello stendete l’impasto facendogli raggiungere lo spessore desiderato , e lasciate raffreddare completamente il preparato.


Nel frattempo con la rana pescatrice rimasta realizzate 4 piccoli rotolini, avvolgete intorno ad essi un pezzetto di guanciale affumicato e legateli con dell’erba cipollina. Aggiungete un pizzico di sale e pepe. Inserite al centro del rotolino un piccolo ciuffo di rosmarino.
Ponete sul fuoco un tegame antiaderente con un filo di olio extra vergine di oliva, quando l’olio è caldo, inserite i bocconcini di rana pescatrice e fateli cuocere per pochi minuti.
Imburrate una pirofila in porcellana da forno, distribuite con un cucchiaio la dadolata di rana pescatrice precedentemente preparata.


Con un coppapasta circolate tagliate gli gnocchi e sistemateli sulla pirofila da forno imburrata. Negli spazi inserite i rotolini di rana pescatrice. Distribuite con un cucchiaio sopra gli gnocchi un po’ olio di cottura dei rotolini di rana pescatrice, del rosmarino tritato, con i suoi fiori. Spolverate con scaglie di mandorle e con il restante pecorino,


e fateli cuocere in forno già caldo a 200° per 7 minuti.


Vino consigliato: Colli Albani DOC

Con questa ricetta partecipo a MTChallenge di Aprile: gli gnocchi al semolino.

Share:

45 commenti

  1. Una rivistazione semplicemente fantastica degli gnocchi alla romana. Ancora una volta un piatto da grande chef tesoro, complimenti. un bacio, buona serata

    RispondiElimina
  2. ma che rivisitazione chiccosissima!!! da voi s'impara e anche tanto! complimenti!

    RispondiElimina
  3. molto elelganti e gustosi..brava come sempre..baci!

    RispondiElimina
  4. Ringrazio:
    - Federica
    - dolcipensieri
    - Scarlett
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  5. Una splendida e invitante versione!!! Complimenti, un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Eso sí que son unos gnocchis de lujo!! y con
    una presentación muy bonita.
    Un beso.

    RispondiElimina
  7. ringrazio:
    - Lady Boheme
    - Empar
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  8. Molto gustosi, e raffinati.
    Brava davvero!

    RispondiElimina
  9. Que ñoquis más distintos a los que estoy acostumbrado, me encanta.

    Saludos

    RispondiElimina
  10. Una variante molto originale per proporre gli gnocchi alla romana! Bravissima!

    RispondiElimina
  11. Ringrazio:
    - araba felice
    - jose manuel
    - Nel cuore dei sapori
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  12. particolare questa variante, da provare!
    bacibaci.

    RispondiElimina
  13. Il MTC prende tutti eh! Ottima la vostra versione, bacioni.

    RispondiElimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Non so più cosa dirvi: siete tutte trooooppo brave! complimenti, bellissima anche questa tua ricetta!
    Dani

    RispondiElimina
  16. Non ho mai provato gli gnocchi alla romana e questa versione mi intriga molto! Complimenti!

    RispondiElimina
  17. mi piace molto l'accoppiata gnocchi e pesce, direi una bella rivisitazione nobile di gnocci alla romana

    RispondiElimina
  18. mi piace l'idea degli gnocchi con il pesce, ottima ricetta, bravissima

    RispondiElimina
  19. Rana pescatrice e mandorle?? Strepitosi questi gnocchi!! Bravissima: originali e gustosi!!
    Franci

    RispondiElimina
  20. Che splendida versione, originalissima e di gran gusto, brava Daniela!!!!

    RispondiElimina
  21. Quina bonica presentació que has fet amb aquests gnocchi!! A més, amb el perfum de romaní devien estar deliciosos!!!
    Petons

    RispondiElimina
  22. Ringrazio:
    - Betty
    - Stefania
    - Federica
    - Mariacristina
    - Daniela
    - Ca
    - Gunter
    - Puffin
    - Francesca
    - speedy70
    - Margarida
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  23. sono uno spettacolo!
    adoro gli gnocchi e il sapore di rana pescatrice lo trovo delizioso :P
    buon we!

    RispondiElimina
  24. Questo, per me, è un "piatto unico" che sicuramente proverò a breve, con il vino consigliato (già cercato con Google!).
    L'abbinamento semolino/rana pescatrice piacerà sicuramente a mio figlio, così ancora più invogliato a mangiar "pesce" (ora che ha iniziato)...!!!!
    Grazie!
    Susanna

    RispondiElimina
  25. caspiterina..che presentazione!!
    Complimenti!!
    bacini

    RispondiElimina
  26. Che buoni con il pesce! Io, da romana, li ho sempre mangiati solo con burro e parmigiano. Mia nonna li faceva così e basta! Ma la prossima volta tenterò!

    RispondiElimina
  27. Che idea meravigliosa! Mi piacciono molto gli abbinamenti particolari. Il tuo è davvero interessante e raffinato!

    Baci e buona domenica

    Giovanna

    RispondiElimina
  28. ringrazio:
    - Mirtilla
    - Gio
    - Susanna
    - Enza
    - giovanna burroealici
    - Giovanna
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  29. Che bella pirofila di gnocchi, impreziositi da ottimi ingredienti ed una splendida presentazione.
    Ciao

    RispondiElimina
  30. Gnocchi, ormai li sogno la notte ^_* questi sono davvero favolosi, complimenti

    RispondiElimina
  31. Ringrazio:
    - Stefano
    - Tiziana
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  32. Una rivisitazione elegante e piena di gusto. Vederli a quest'ora è una tortura per me!!! Devono essere veramente splendidi!
    bacioni cara Daniela

    RispondiElimina
  33. Una versione saporitissima e che presentazione, sempre bravissima!!!!
    Un abbraccio e un bacio!!!

    RispondiElimina
  34. si prestano sempre alla grande gli gnocchi alla romana e tu li hai presentati benissimo :-*

    RispondiElimina
  35. ottima e ricca interpretazione ^^ adoro gli gnocchi alla romana, un abbraccio

    RispondiElimina
  36. non sono un'amante degli gnocchi alla romana ma ritengo che in questa versione più accattivante riuscirei ad apprezzarli. un bacione

    RispondiElimina
  37. mi piacciono tanto ma così di certo ancor di più, bravissima Daniela, un bacio grande !

    RispondiElimina
  38. I tuoi piatti sembrano dei dipinti, complimenti!!!

    RispondiElimina
  39. una rivisitazione meravigliosa! complimenti cara :-)

    RispondiElimina
  40. Quando vedo i tuoi patti mi immagino di stare al ristorante e di vedermeli servire! Magari trovassi così tanta cura ed originalità! Fantastica come sempre

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig