mercoledì 23 febbraio 2011

Polpette speziate di carni bianche con vinaigrette alla mela verde




Ingredienti per 6 persone:

- 200 gr. di arista di maiale tritata
- 125 gr. di petto di pollo tritato
- 125 di petto di tacchino tritato
- 1 scalogno
- ¼ di limone bio
- farina di riso q.b.
- la punta di in cucchiaino di semi di finocchio
- prezzemolo
- timo
- 2 mele piccole granny smith
- 3 cucchiaini di senape dolce
- sale
- pepe
- 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
- olio di semi di mais per friggere

Procedimento:

Per la vinaigrette: in una ciotola inserire un pizzico di sale e qualche goccia di limone, lavare e poi grattugiare con la buccia 1 mela e mezza, passare la polpa attraverso un colino, premere con le mani in modo tale da far uscire tutto il succo, aggiungerlo subito alla ciotola con il sale e il succo di limone , aggiungere due cucchiai di olio extra vergine e la senape dolce, sbattere con un frustino sino ad ottenere un’emulsione cremosa. N.B. la quantità di succo di limone utilizzata nella ricetta varia in base all’acidità che si vuole ottenere.

Per le polpette: inserire l’insieme di carni trite in una terrina, aggiungere lo scalogno precedentemente brasato in un filo d’olio, la polpa grattugiata di ½ mela , i semi di finocchio tritati nel mortaio, prezzemolo e timo tritati, sale e pepe, e due cucchiai di farina di riso, . Amalgamare il tutto e con l’aiuto delle mani formare delle polpettine che poi passerete nella farina di riso.

Friggere le polpette poche per volta, in abbondante olio ( io personalmente preferisco quello di semi di mais ). Consiglio di usare un tegame piccolo dal fondo spesso, l’olio deve essere ben caldo ma non bollente, fate la prova con una briciola di pane. Fate cuocere le polpette a fuoco dolce, poi asciugatele con carta assorbente da cucina.

Servite le polpette calde accompagnate dalla vinaigrette alla mela verde.

Vino consigliato: Prosecco di Valdobbiadene


Con questa ricetta partecipo a : MTChallenge di Febbraio " le polpette svedesi " di http://larennaincucina.blogspot.com/




Con questa ricetta partecipo al contest:

In punta di spiedi del blog La torta pendente

L'altra Farina - http://latortapendente.blogspot.com

Share:

giovedì 17 febbraio 2011

Mezze maniche del bosco


Ingredienti per 4 persone:

- 280 gr. di mezze maniche rigate n. 122 Voiello
- 200 gr. di funghi misti (champignon, finferli, pleurotus )
- 200 gr. di pioppini
- 2 piccole quaglie
- 2 cucchiai di nocciole tritate
- 4 cuori di tarassaco
- 20 ml . di aceto di vino rosso
- 2 spicchi di aglio
- porro
- 1 peperoncino fresco
- 1 piccola carota
- prezzemolo
- alloro
- rosmarino
- 50 ml. di vino bianco secco
- sale
- pepe
- formaggio pecorino grattugiato
- olio extra vergine di oliva


Preparazione: sezionare a metà le quaglie nel senso della lunghezza , lavarle sotto l’acqua corrente ed inserirle in un contenitore con una marinata di acqua, aceto ed uno spicchio d’aglio, coprire il recipiente e lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora.
Trascorso questo periodo, togliere le quaglie dalla marinata, e sciacquarle sotto l’acqua corrente.
Rosolare in padella le quaglie con un filo d’olio extra vergine d’oliva e del porro a rondelle, aggiungere sale, pepe , rosmarino e una foglia di alloro, sfumare con il vino bianco; deporre poi le quaglie su una teglia coperta e terminare la cottura in forno .
Togliere dal forno e lasciar intiepidire le quaglie, spolpatele, eliminando la pelle e le ossa, tritate la carne ottenuta con un coltello e ponetela in un contenitore assieme ad una parte del fondo di cottura delle quaglie.

Per quanto concerne i funghi io ho usato tutti funghi freschi. Pulire, lavare e tagliare a cubetti i funghi avendo l’accortezza di tenere separati i funghi misti dai funghi pioppini.
Mettere sul fuoco un tegame con dell’olio extra vergine di oliva , uno spicchio di aglio , il prezzemolo tritato, il peperoncino tritato, e la carota a tritata; appena l’olio è caldo aggiungere i funghi misti, e dopo una decina di minuti aggiungere i pioppini , portare a cottura; solo al termine della cottura aggiungere il sale.

Lavare e tritare i cuori di tarassaco.

Cuocere le Mezze Maniche in abbondante acqua salata, scolarle al dente, farle saltare con il sugo di funghi e il sugo di quaglie, aggiungere le nocciole tritate e il tarassaco tritato, amalgamare il tutto e servire con del pecorino grattugiato, a piacere.

Vino consigliato: Arneis Langhe Doc.


Con questa ricetta partecipo a : Un anno "Ammodomio" di Marzo.

Share:

lunedì 14 febbraio 2011

Pesche rosse con il burro salato Fiandino.




Ingredienti per 10/12 persone:

- 500 gr. di farina di frumento 00
- 170 gr. di fecola di patate
- 200 gr. di zucchero
- 250 gr di burro salato 1881
- 100 gr. di mandorle spellate
- 3 uova medie bio
- 150 gr. di cioccolato fondente
- 2 bustine di vanillina
- 30 ml. di rum
- la buccia di ½ limone bio
- 1 bustina di lievito per dolci
- alchermes
- foglie verdi in cialda
- pirottini di carta




Procedimento: disporre a fontana la farina e la fecola setacciate assieme, mettere al centro il burro ammorbidito a cubetti, lo zucchero ( 170 gr. ) le uova, il lievito per dolci ( 16 gr. ), la vanillina e la buccia grattugiata di ½ limone. Lavorare velocemente sino ad ottenere un impasto omogeneo, coprire il panetto con della pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per circa mezz’ora.

Trascorso questo periodo, togliere il panetto dal frigo, formare con l’aiuto del palmo delle mani
( leggermente unte di burro ) delle palline grosse quanto una noce, schiacciarle leggermente alla base, adagiarle allineate su una teglia foderata con carta forno. Infornare e cuocere a 160° per 20 minuti circa, o fino a quando avranno raggiunto una colorazione dorata.

Lasciar raffreddare e, con l’aiuto di un coltellino a lama dritta , praticare un piccolo foro sul lato piatto di ogni pallina, in modo tale da ottenere una piccola cavità per il ripieno.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, spalmare un po’ di cioccolato nella cavità di ogni dolcetto. Al centro inserire una mandorla, in precedenza tostata in forno e chiudere con un’altra calotta.
Inzuppare velocemente le palline nell’alchermes, farle leggermente sgocciolare, e quindi passarle nello zucchero facendole roteare.

Inserire le pesche nei pirottini di carta, decorare con una foglia verde di cialda ( io ho usato quelle della Rebecchi ), lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora prima di servire.

Vino consigliato : Torchiato di Fregona
.

Esistono molte versioni di questa ricetta, questa è la mia ultima versione: burro salato 1889, cioccolato fondente e mandorle tostate ; a casa mia è stato un successone,vi consiglio di provarle.

Con questa ricetta partecipo al contest annunciato Sandra firmato 1889 Burro Salato Fiandino in collaborazione con la casa editrice Araba Fenice.


Con questa ricetta partecipo al contest:

Ha fatto l'uovo la gallina per la bella mascherina



Share:

mercoledì 2 febbraio 2011

Tiramisù zucca-pandoro



Ingredienti per 4 persone :

- 200 gr. di zucca
- 250 gr. di mascarpone
- 70 gr. di zucchero
- un pizzico di cannella
- una spruzzata di marsala
- 70 gr. di mandorle a filetti
- 150 ml. caffè espresso
- 2 fette di pandoro
- 20 gr. di cioccolato amaro
- 50 gr. di cioccolato amaro all’arancia
- 12 piccoli amaretti

Procedimento: lavare la zucca, tagliare 4 fettine sottili di zucca e tenerle da parte; sbucciare la rimanente zucca, tagliarla a pezzi, e fatela cuocere per circa 10 minuti circa in microonde, cosparsa con un cucchiaino di zucchero.
Togliere dal forno e lasciar intiepidire, frullare il tutto assieme ad una spruzzata di marsala.

Tagliare a cubetti le fette di pandoro, porle in una pirofila ed infornarle a 200° per 7 minuti circa, i cubetti devono risultare croccanti nella parte esterna ,e morbidi all’interno.

Grattugiate il cioccolato, e fatelo fondere a bagnomaria, aggiungete il caffè non zuccherato quando è ancora bollente, mescolate sino a quando la cioccolata si è sciolta completamente; otterremo così un denso caffè al cioccolato con il delicato sapore dell’arancio.

Stendere le fette di zucca in piatto ed irrorarle con un cucchiaio di zucchero ed un pizzico di cannella.

In una terrina mescolare lo zucchero con il mascarpone, incorporare la purea di zucca ed amalgamare il tutto.

Stendere su un piatto alcuni cucchiai di caffè al cioccolato su un piatto fondo , roteare velocemente i cubetti di pandoro ( consiglio di effettuare questa operazione, mano a mano che i cubetti ci servono),
e porli nel fondo di una coppa da Martini , poi uno strato di mascarpone alla zucca, uno strato di cubetti di pandoro ed infine lo strato finale di mascarpone alla zucca.

Porre sul fuoco un tegame antiaderente, quando e caldo, far dorare pochi minuti per lato le fettine di zucca , poi lasciarle raffreddare. Inserire in ogni coppa una fettina di zucca, cospargerle con dei filetti di mandorle, alcuni piccoli amaretti e del cacao amaro. Porre le coppe nel frigo per almeno due ore, prima di servire .

Vino consigliato: Ramandolo DOC dei colli orientali del Friuli.
Con questa ricetta partecipo al contest : "Ricette degli avanzi" indetta dal blog “Lo scrigno delle bontàin collaborazione con il sito “Giallo Zafferano” .




Share:
Blogger Template Created by pipdig