lunedì 11 giugno 2012 32 commenti

La mia ricetta dei Pici all’aglione


I pici sono un tipo di pasta fatta a mano, simili agli spaghetti ma più larghi. Privi di uova erano la pasta “povera” di tutti i giorni delle campagne senesi, mentre la sfoglia con le uova era la pasta “ricca ”della domenica. ( Vedi analogie con questa ricetta : La pasta e fagioli della domenica . ) 

Certamente sono molto antichi, secondo alcuni sono addirittura di origine etrusca, sembra infatti che in una tomba di Tarquinia, sia rappresentato un servo con un vassoio di pici; questo sta indicare che i pici sarebbero nati prima di Marco Polo e prima degli spaghetti cinesi.

 La loro ricetta è estremamente semplice: acqua , farina e sale La preparazione consiste nell'"appiciare", cioè lavorare a mano la pasta fino a creare uno spaghetto lungo e corposo. 

La tradizione popolare di questo alimento si manifesta anche nelle moltissime sagre a lui dedicate, come ad esempio quella di Celle sul Rigo (nel comune di San Casciano dei Bagni), che si tiene ormai da oltre 40 anni.
 Il Condimento tradizionale dei pici di Celle è il sugo all’aglione, un condimento semplice, piccante e ricco di sapore. 

Ecco la mia versione della ricetta :

 Ingredienti per 4 persone :

 • 320 gr. di pici
• 3 grossi spicchi di aglio
• 2 pomodori a cuor di bue maturi
• 4 pomodorini a ciliegia fritti
• 1 peperoncino
• alcune foglie di valeriana
• condimento Flaminio Mosto d’uva cotto 
• sale fino Gemma di Mare
 • olio Flaminio Fruttato extra vergine di oliva




Procedimento : incidere i pomodori con un taglio a croce, tuffarli quindi per pochi istanti in acqua bollente, scolarli e con l'aiuto di un coltellino privarli della buccia. Dviderli in 4 pezzi, eliminare i semi e tagliare a cubetti la polpa ottenuta.

Far rosolare in un tegame, in olio extravergine d'oliva, gli spicchi d'aglio, a fuoco molto  dolce ,per evitare che l'aglio soffrigga eccessivamente. Quando l'aglio è appena indorato, aggiungere il peperoncino tritato e, subito dopo, i pomodori tagliati a cubetti. Quando saranno insaporiti, aggiungere alcune gocce di condimento a base di aceto balsamico e mosto d’uva cotto. Regolare di sale e portare a cottura. Eliminare gli spicchi d’aglio.
 Cuocere i pici in abbondante acqua salata nella DuSpaghi, scolarli al dente e farli saltare nel sugo all’aglione.
Presentazione: porre al centro del piatto un nido di pici all’aglione , decorare con alcune foglie di valeriana ed un pomodorino fritti.
Decorare intorno con delle gocce di condimento flaminio. Spolverare a piacere con del pecorino grattugiato.

Vino consigliato : Nobile di Montepulciano


Con questa ricetta partecipo al Contest : Se avessi un ristorante…

32 commenti:

  1. Que presentacines tan estupendas.

    Saludos

    RispondiElimina
  2. I pici all'aglione sono tra i miei piatti preferiti, grazie per aver pensato a noi con questa bellissima ricetta

    RispondiElimina
  3. i pici li conosco bene, invece il condimento no, quindi lo proverò quanto prima, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. Ringrazio:
    @ Jose manuel
    @ Le pellegrine Artusi
    @ sissina
    Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  5. buoni ma matti, come dir di no ad un piatto così?

    RispondiElimina
  6. Ho sentito parlare spesso di questa ricetta regionale, ma non l'ho ancora mai fatta. Siccome l'aglio mi piace, son sicura che sarà un piatto di mio gusto! Buona settimana :)

    RispondiElimina
  7. This certainly looks delicious. I will have to give your recipe a try. Have a wonderful day.Blessings...Mary

    RispondiElimina
  8. Un classico toscano che adoro :) Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  9. Che buoni! Devo provare a fare i pici per la mia rubrica sulla pasta!

    RispondiElimina
  10. quanto mi piacciono questi primi semplici ma vedo anche del mosto cotto, una delizia

    RispondiElimina
  11. Che buoni i pici!!! Anche semplicissimi con le briciole.
    Buona giornata cara.

    RispondiElimina
  12. Superbe assiette. La photo est très jolie. Bisous

    RispondiElimina
  13. Incredibilmente gustosi nella loro semplicità! :-)

    RispondiElimina
  14. Gustosissimo piatto!!!!
    Un mondo di baci e felice settimana!!!

    RispondiElimina
  15. Un piatto fantastico, lo adoro!!! Complimenti anche per le splendide foto!!! Baci

    RispondiElimina
  16. Le tue ricette, classiche o meno, sono sempre stuzzicantissime!

    RispondiElimina
  17. Ringrazio:
    @ Chiara
    @ Kappa in cucina
    @ Elisa
    @ Mary
    @ Federica
    @ Ribana
    @ PolaM
    @ chabb
    @ stomondoequellaltro
    @ Amélie
    @ Assunta
    @ Lory B.
    @ stefy
    @ Lady Boheme
    @ enrico
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  18. Peccato che mio marito odia l'aglio, mentre a me piace moltissimo.Ti copio la ricetta sotto, con le fave!!!

    RispondiElimina
  19. che buoniiiiiiiiiiiiiiiiii....mio padre si farebbe in quattro per un piatto così...

    RispondiElimina
  20. Que receta más estupenda! Estoy deseando probarla porque nunca he utilizado el mosto en la comida.
    Las fotos son muy bonitas.
    Un beso.

    RispondiElimina
  21. un piatto stupendo Daniela!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  22. Ti ho conosciuto grazie a Federica. Quindi... grazie Fede.... Questo blog merita davvero tante visite!! Bravissima!

    RispondiElimina
  23. le ricette che sembrano facili in realtà sono le più diffiicli molto bella la scelta degli ingredienti che fanno la qualità del piatto

    RispondiElimina
  24. Ringrazio :
    @ Solema
    @ lidia
    @ Empar
    @ Federica
    @ elly
    @ Günther
    Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  25. complimenti per il contest ;)davvero gustosa questa pasta! baci

    RispondiElimina
  26. Ti ringrazio Gaia.
    Buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  27. Piatto semplice ma gustosissimo, congratulazioni per la vincita!

    RispondiElimina
  28. Complimenti per la vittoria, ricetta che profuma di sapori autentici!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  29. Ringrazio :
    @ Monique
    @ Loredana
    Buona serata Daniela

    RispondiElimina