domenica 27 gennaio 2013

Pici al ragù d’anatra con salsa Mornay all’arancia

Piatto e arredo tavola GreenGate
Dopo diverse assenze eccomi tornata all’MTChallenge , questa volta non potevo assolutamente mancare. : I pici di Patty sono la ricetta del mese. Conoscevo questo formato di pasta ( vedi anche Pici all'aglione ) ma non li avevo mai realizzati, sembrava difficile e invece ci sono riuscita , e mi sono anche divertita. Li ho realizzati due volte, ma la prima volta sono spariti prima delle foto. 

Conosco tre tipi di ragù d’anatra : alla veneziana, alla padovana e alla friulana. Io ho optata per la versione friulana , ho aggiunto un tocco francese alla ricetta incorporando la salsa Mornay all’arancia. 
Questa salsa è una preparazione tipica della cucina francese ideale per gratinare pasta, verdure ed uova, oppure per accompagnare carne e pesce. E’ il tipico condimento usato per gli gnocchi alla parigina. Ho realizzato una mia versione della salsa Mornay all’arancia, per dare un mio tocco personale al ragù d’anatra. 

Per i pici ho seguito la ricetta di Patty:

• 200 gr. di farina 00
• 100 fr. di farina di semola rimacinata
• 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
• 1 pizzico di sale
• acqua q.b.

Fate una fontana con le due farine miscelate, aggiungete l’olio il sale e acqua q.b. Incoporate gradualmente tutti gli ingredienti , quando la pasta comincerà a stare insieme , impastate energicamente per almeno 10 minuti Dovrete ottenere una pasta liscia, vellutata e abbastanza morbida. Fate riposare una mezz’ora avvolta nella pellicola. Quando la pasta è pronta, tagliatene un pezzetto e fatene una pallina, quindi sulla spianatoia stendetela con il matterello ad uno spessore di 1 cm. Con un tagliapasta o un coltello affilato, tagliate tante striscioline larghe c.ca 1 cm e coprite il resto della pasta con la pellicola affinché non si secchi. Cominciate a "filare" i pici, rollando la pasta con il palmo delle mani e contemporaneamente stirandola verso l'esterno.
 Quando si tirano pici molto lunghi, la tecnica è quella di tirarli da un lato tenendo l'altra estremità con il palmo e piano piano allungandoli fino ad esaurire la pasta. Una volta tirato il vostro picio, fatelo rotolare nella farina di semola o di fioretto affinché non si appiccichi agli altri. Una pasta morbida e riposata si tira con estrema facilità. 

Tagliere Algia
 Per il ragù d’anatra :
 • ½ anatra
• ½ cipolla bianca di Chioggia
• 1 carota
• ½ costa di sedano bianco
• 2 foglia di alloro
• 1 spicchio d’aglio con 1 chiodo di garofano conficcato
• 500 ml di bodo vegetale
• 100 ml. di vino bianco secco
• Timo, rosmarino
• sale fino  Gemma di Mare
• pepe nero Ariosto
• olio extra vergine di oliva Dante 
• Condimento Flaminio agrumi di Sicilia

 Dal vostro macellaio di fiducia fate disossare l’anatra, fatela macinare e fate macinare anche la parte più magra della pelle. Conservate le ossa potete realizzare un brodo, oppure un fondo di cottura. Tritate finemente sedano, carota e cipolla.  Rosolate in un tegame con un filo di olio extra vergine di oliva il trito aromatico, poi aggiungere qualche cucchiaio di brodo e fate cuocere per una decina di minuti, aggiungete poi la carne trita, lo spicchio d'aglio steccato , il rosmarino, il timo e una foglia di alloro. Aggiungete il vino bianco e lasciate evaporare , poi aggiungete e fate cuocere per circa 65 minuti, a fuoco dolce, aggiungendo del brodo vegetale quando necessario. Salate e pepate quanto basta . Eliminate gli aromi e regolate di sale e pepe.

Per la salsa Mornay all’arancia :

 Ingredienti :
• 400 ml. di latte intero
• 40 gr. di farina
• 40 gr. di burro
• 1 tuorlo d’uovo bio
• 100 ml. di panna Chef  leggera
• 30 gr. parmigiano grattugiato
• 1 scorza d’arancia
• 20 ml. di succo d’arancia bio
• una spruzzata di Grand Marnier
• sale fino q.b
• noce moscata
• pepe bianco

 Procedimento : in una casseruola portate a ebollizione il latte con la scorza d’arancio, lasciate intiepidire poi filtrate il tutto.
 Preparare quindi un roux bianco : in un pentolino lasciate fondere il burro e quando è diventato appena dorato aggiungete a pioggia la farina mescolando velocemente per evitare grumi. Diluite il composto versando a filo il latte , aggiungete un pizzico di noce moscata e continuate la cottura sino a quando la salsa si sarà addensata, poi aggiungete un pizzico di pepe.

Nel frattempo, in una ciotola sbattete leggermente il tuorlo d’uovo con il succo d’arancia , il Grand Marnier  il formaggio grattugiato e la panna, poi incorporate il tutto alla besciamella ancora calda, mescolate bene con il frustino poi regolate di sale.

 Cuocere i pici in abbondante acqua salata, poi farli saltare nel ragù d’anatra assieme ad alcuni cucchiai di salsa Mornay all’arancia. Servire i pici con alcune gocce di condimento Flaminio agrumi di Sicilia, realizzato con Aceto di Modena invecchiato, mosto cotto e estratti naturali di agrumi.

 Vino consigliato : Nobile di Montepulciano.


Con questa ricetta partecipo all’MTChallenge di Gennaio 


Share:

35 commenti

  1. complimenti per questa ricetta, molto sfiziosa l'idea di abbinare il ragù d'anatra alla salsa mornay all'arancia!

    RispondiElimina
  2. squisiti!!! hanno un aspetto troppo invitante, complimenti!

    RispondiElimina
  3. Gustosa la ricetta e bella la presentazione! complimenti!

    RispondiElimina
  4. perfetti dani!!! non c'è che dire... sembrano industriali questi pici! e che condimento... 5 stelle come sempre qui:* ti abbraccio cara buona domenica:**

    RispondiElimina
  5. MAMMA CHE BUONI!
    Io adoro il ragù d'anatra!

    RispondiElimina
  6. Abbinamento intrigante ed originalissimo :) Un abbraccio, buona serata

    RispondiElimina
  7. Ringrazio .
    @ Elisa
    @ Michela
    @ GnammeteGourmet
    @ Silvia- Perle ai Porchy
    @ jose manuel
    @ Federica
    Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  8. molto invogliante Daniela!Buona serata...

    RispondiElimina
  9. Ringrazio :
    @ Chiara Giglio
    @ Elisa
    buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  10. questi pici devono essere deliziosi, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Il ragù d'anatra non l'ho mai assaggiato... mi hai messo una "insana " curiosità! ;)

    RispondiElimina
  12. Ringrazio :
    @ Silvia
    @ Fantasie : provalo vedrai che ti piacerà e poi se se ti fa piacere puoi provare anche le altre due versioni che ho citato nel post.
    se ti servono le ricette fammi sapere. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  13. Una meraviglia, complimenti la tua versione di pici è fantastica.Buona notte.

    RispondiElimina
  14. Le salse che hai abbinato ai tuoi pici sono uno sballo!
    Questi pici mi piacciono!!

    Besos!

    RispondiElimina
  15. che bel piatto gustoso! mi sono dovuta leggere il post in dettaglio perche' non sapevo cosa fosse il mornay all'arancia :-) complimenti, questa ricetta me la segno con piacere, chissa' che un giorno non abbia il tempo per farla per i suoceri.

    RispondiElimina
  16. PIatto ricercato ed elegante, bellissimo, non ho mai provato l'anatra e non avevo idea che esistessero tre versioni di ragù, l'abbinamento con la salsa Mornay all'arancia rende il tutto ancora più chic e , sicuramente, ottimo.

    Bella ricetta :)

    RispondiElimina
  17. Riquísimo con una presentación excelente.
    Un saludo.
    El tiempo a bocados
    http://eltiempoabocados.blogspot.com.es/

    RispondiElimina
  18. Che bontà!!!! Sei stata bravissima!!!!
    Un abbraccio stretto!!!

    RispondiElimina
  19. Ringrazio :
    @ Giovanna Bianco
    @ Mai
    @ Giulia - Parole di Zucchero
    @ loredana
    @ Giullermo
    @ Alessandra Barbone
    @ Lory B.
    buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  20. Bentornata Daniela!!! Che piacere riaverti con noi! Ti sei ripresentata in grande stile direi, senza alcun dubbio!! Grazie !

    RispondiElimina
  21. Che brava che sei la pasta è perfetta e il condimento da Re!

    RispondiElimina
  22. un piatto raffinatissimo e chissà quante volte buono! complimenti :) buona settimana!

    RispondiElimina
  23. ciao
    come sempre arrivare qui è un piacere per il palato e per gli occhi! che bell'abbinamento con l'anatra e la salsa... e i pici sono una pasta che mi limito a cucinare all'aglione!!! mi segno questa meravigliosa ricetta, sempre se ne sono capace di emulare il tuo piatto! baci

    RispondiElimina
  24. piatto di gran classe, come al solito da te c'è' sempre da imparare in quanto a abbinamenti degli ingredienti e classe nella presentazione

    RispondiElimina
  25. Che splendida presentazione. Ti è sfuggita però una versione dei ragù di anatra, ovvero quello di "nana" toscano, che accompagna spesso proprio questo tipo di pasta. Tu ti sei cimentata in una versione molto elegante, che ingentilisce questo piatto abituato all'essenzialità ed alla ruvidezza. Complimenti. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  26. Non ho mai assaggiato la carne d'anatra... Chissà che sapore ha! :)

    RispondiElimina
  27. come sempre un piatto particolare e di gran gusto :-) un abbraccio, Ros

    RispondiElimina
  28. Ringrazio :
    @ Daniela
    @ sabry
    @ Giovanni
    @ dolcipensieri
    @ Stefania Benedetti
    @ Patty : si ho letto quella ricetta, io mi riferivo alla tre ricete che ho personalemente sperimentato
    @ Giovyna
    @ Ros
    Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  29. complimenti Daniela, li ai fatti proprio bene, anche il sugo, io una che mangerebbe pici tutti i giorni...un abbraccio

    RispondiElimina
  30. Ti ringrazio Tamara.
    Buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  31. Ho fatto quasi la stessa ricetta per il ragù l'altro giorno quando ha visitato mio padre - ma senza la mornay. Buonissima ricetta. Ho usato il torchio che apparteniva a mia nonna in Italia. Le tue foto sono bellissime.

    RispondiElimina
  32. Ti ringrazio Linda, ne ho sentito parlare di quell'attrezzo ma non l'ho mai visto personalemente. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig