giovedì 7 ottobre 2021

Candele spezzate con la mia genovese

 

 

Le candele alla genovese sono un piatto tipico campano : si sa le ricette delle tradizione non andrebbero mai toccate . Io ho fatto delle piccole modifiche alla ricetta dello Chef Giovanni Sorrentino e con lo stesso pezzo di carne che ho realizzato il sugo, ho realizzato anche un secondo piatto .

 

Ingredienti per 4 persone .

280 g di candele Pasta Armando

700 g di coperta di costata di vitello

400 g di cipolla rossa di Tropea Delizie Vaticane

1 costa di sedano

1 rametto di timo

1 carota

50 g di pancetta piacentina Dop La Castellana Salumificio La Rocca

100 g di pomodorini

pecorino romano grattugiato q.b.

1 bicchiere di vino bianco secco

sale e pepe q.b.

olio extra vergine  Bonomo Azienda Agricola


Procedimento : condire la carne con sale e pepe. In un tegame rosolarla con l'olio extra vergine di oliva e, quando è ben rosolata, toglierla dal tegame e lasciarla riposare su una placca forata.

Nel frattempo nel tegame utilizzato per rosolare la carne, aggiungere il sedano, la carota e la pancetta tritati, i pomodorini tagliati a metà e il timo e lasciare soffriggere. Quando sono leggermente appassiti, sgrassare con un bicchiere di vino bianco e lasciare evaporare.

Una volta evaporato il vino, aggiungere le cipolle affettate, aggiustate di sale e continuare la cottura. Quando le cipolle saranno imbiondite, aggiungere la carne rosolata e due bicchieri di acqua, poi coprire abbassare la fiamma al minimo e lasciar cuocere (pippiare) per circa due ore e mezzo rimestando con un mestolo di legno di tanto in tanto e aggiungenedo se necessario un altro mestolo di acqua.

A termine cottura lasciar intiepidire la carne poi tagliarla a fette . Alcune di queste fette di carne ( 4 ) io le ho passate al tritacarne , poi ho inserito la carne tritata nel sugo, ho rimesso il tegame sul fuoco ed ho fatto cuocere dolcemente per una decina di minuti.

Lessare le candele in abbondante acqua salata e scolarle molto al dente terminando la cottura all'interno del sugo e aggiustando alla fine con il pecorino romano.


 Vino consigliato



Cabernet Veneto IGT "Campo Croce" Luvit & Lumoè



Share:

martedì 28 settembre 2021

Fiori di zucca ripieni con ricotta, lonza di suino stagionata ed erbe aromatiche

 

 

 

Adoro i fiori di zucca e sono sempre alla ricerca di nuove ricette e combinazioni culinarie . In questo caso ho pensato di farcirli con un' insieme di ricotta , lonza di suino stagionata , pecorino ed erbe aromatiche .  Per far esaltare il gusto dei formaggi  e dei salumi ho abbinato la mousse di cipolla di Tropea ( Delizie Vaticane ).

 

Ingredienti per 4 persone .

12 fiori di zucca
200 gr. di lonza di suino stagionata lombo " Il Rocchello " Salumificio la Rocca 
140 gr. di ricotta 
50 gr. di pecorino grattugiato
un ciuffo di maggiorana
mousse di cipolla di Tropea Delizie Vaticane q.b. 
un ciuffo di prezzemolo  
3 cucchiai di pane grattugiato 
sale e pepe q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica 
 
 
Procedimento : lavare  ed asciugare con cura le erbe aromatiche  e i fiori di zucca , poi aprire i fiori e privarli del pistillo.
Versare in una ciotola le erbe aromatiche tritate con un filo di olio extra vergine di oliva , sale e pepe , mescolate , coprite e lasciate riposare per una decina di minuti.
 
Trascorso questo lasso di tempo incorporate nella ciotola la ricotta ( ben sgocciolata ), 90 gr. di lonza di suino stagionata tagliata a striscioline , il pecorino e un cucchiaio di pane grattugiato. 
 
Con questo composto farcite i fiori di zucca , stendeteli poi  su una pirofila coperta da carta forno e spolverata con del pane grattugiato. Spruzzate un filo di olio extra verginedi oliva sui fiori di zucca ed infornate a 200° per circa 7 minuti . 
 
Questi fiori di zucca devono essere serviti tiepidi e i fiori di zucca devono mantenere il loro colore e la loro croccantezza .

 

 

Servite i fiori dui zucca con delle fettine di lonza stagionata e con la mousse di cipolla di Tropea in abbinamento .


 Vino consigliato : Lison delle Venezie

 

 

Video della settimana :

 

 

Share:

martedì 21 settembre 2021

La zita con salsiccia e zucchine in fiore

 

 


A volte bastano pochi ingredienti di altissimo livello per realizzare un gran buon piatto di pasta .E questa è la storia di questa ricetta , arrivata a casa tardi e con quel poco c'era in frigo ho realizzato in poco tempo questo saporito primo piatto. 


Ingredienti per 4 persone :

280 gr. di zita Pasta Armando

300 gr. di salsiccia friulana

4 zucchine in fiore

2 cucchiaio di ricotta

1 spicchio d'aglio

1 cipollotto fresco

100 ml. di vino bianco secco

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Azienda Agricola Biologica Bonomo 

 

Procedimento : lavare con cura le verdure , separare i fori dalle zucchine, tagliare le zucchine a cubetti, poi aprire i fiori e privarli del pistillo. 

Tritare finemente il cipollotto e sminuzzare la salsiccia dopo aver eliminato la pellicina. Far rosolare in una padella il cipollotto tritato finemente , con lo spicchio d'aglio poi aggiungere le zucchine con un pizzico di timo e farle saltare velocemente , salare e pepare , versare in un piatto e tenere da parte .

Nella stessa padella far rosolare la salsiccia sbriciolata , sfumare con il vino bianco, deglassare con 2 cucchiai di acqua calda , poi aggiiungere i fiori di zucchina tritati e le zucchine trifolate . Spegnere il fuoco.

Far cuocere le zite in abbondante acqua salata , scolarle al dente e farle saltare nel sugo di zucchine , fiori e  salsiccia  assieme a 2 cucchiai di ricotta. Decorare a piacere con erbe aromatiche fresche, io nasturzio.

Servire subito.

 

 Vino consigliato : Cabernet Sauvignon Doc Friuli Isonzo Castello di Spessa.

 

 

Share:

giovedì 16 settembre 2021

Spiedini con pesche , fiocco di prosciutto, mozzarella e basilico.

 

 

La stagione estiva svolge al termine , ma ci sono ancora delle belle serate da condividere in compagnia degli amici allietate da buon cibo e buona musica.

Sulla rivista Elle a Table , da cui ho tratto ispirazione per questa ricetta , si pone il quesito : 

come fare un aperitivo sano e gourmet ?

Una volta scelti gli ingredienti giusti, che devono essere tutti di altissima qualità ,  si è a metà dell'opera, bisogna cercare di bilanciare zuccheri e grassi e anche la fantasia gioca la sua parte. Quando vogliamo proporre ricette sane, la scelta degli ingredienti è fondamentale ma c'è anche il modo di cucinare o condire. 

Basta un filo di olio extra vergine di oliva di altissima qualità ( io uso da anni quello dell'Azienda Agricola Biologica Bonomo ) per rendere unico un piatto , renderlo sano e leggero. Ovviamante bisogna tener conto anche del numero degli aperitivi, per questo tipo di ricetta io ne consiglio unoa persona .

 Ingredienti per 4 persone .

1 pesca nettarina grande

 4 fette di fiocco di prosciutto " Il Cortigiano "  Salumificio La Rocca 

8 mozzarelline  

4 foglie di basilico

pepe bianco q.b. 

olio extra vergine di oliva Azienda Agricola Biologica Bonomo 

Il Fiocco di prosciutto del Salumificio La Rocca, proviene dalla stessa coscia di suino nazionale dalla quale proviene anche il Culatello (infatti veniva chiamato erroneamente fiocco di culatello). E’ la noce di carne più piccola a fianco del femore. Dopo la rifilatura avviene la salagione a secco con sale e spezie. Dopo una prima fase di riposo in rete elastica, si procede alla tradizionale legatura a mano, che conferisce il tipico aspetto ovale. Segue la lenta stagionatura che si protrae per almeno sei mesi in ambienti umidi e freschi, ma la maturazione può arrivare tranquillamente all’anno per i pezzi più grossi. .I salumi La Rocca sono presenti oltre che sul loro sito sul portale di Artimondo per vendite e spedizioni nei seguenti paesi d’Europa: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, a questo indirizzo:https://www.artimondo.it/vendor_store/salumificio-la-rocca.

Per finire sono presenti anche per il mondo Horeca ( ristoranti, gastronomie, bar o catering) così colpito dalla pandemia attivato una linea preferenziale e poter attivare previo la registrazione ad un listino scontato : https://www.salumificiolarocca.com/it/page/219-horeca.html

  

Procedimento : porre in un piatto le mozzarelline , condirle con poco pepe bianco e un filo di olio extra verginedi oliva , mescolare  bene con un cucchiaio.

Dividere la pesca nettarina in 4 parti . Avvolgere ogni spicchio con una fetta di fiocco di prosciutto, poi aggiungere lo spiedino con le due mozzarelline divise da una foglia di basilico.

Servire subito. Questo è un aperitivo semplice di sicuro effetto, la combinazione degli ingredienti è a mio avviso perfettamente azzeccata . Buona serata.

 

Vino consigliato : Prosecco delle Venezie .

 

Video della settimana :

 

 

 

Share:

martedì 7 settembre 2021

Rigatoni con ragù bianco di manzo, capperi e pomodorini marinati

 

 

 

Adoro la pasta e sono sempre alla ricerca di nuove ricette , ho molto gradito la nota dei pomodorini marinati in questo contesto, abbinati ai capperi in olio extra verginedi oliva .


Ingredienti per 4 persone .

280 gr. di rigatoni Pasta Armando

300 gr. di carne trita di manzo

50 gr. di carne trita di maiale

2 cucchiai di capperi in olio extra verginedi oliva La Nicchia

300 ml. di brodo vegetale

1 scalogno 

1 carota 

1 costa di sedano verde

1 spicchio d’aglio 

alloro, timo , rosmarino.basilico q.b.

70 ml. di vino rosso secco 

10 pomodorini gialli

10 pomodorini rossi

½ limone bio

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda agricola Biologica

 

Procedimento : lavate e sbucciate le verdure , tritate carota sedano e scalogno, poi fateli rosolare in un tegame con un filo di olio extra vergine di oliva , assieme allo spicchio d'aglio e alla foglia di alloro. Quando le verdure sono ben rosolate, incorporate la carne trita di manzo e di maiale assieme al rosmarino , fate rosolare a fuoco vivo poi sfumate con il vino rosso. 

Una volta evaporato il vino aggiungete poco sale e il pepe , abbassate la fiamma aggiungete gradualmente il brodo vegetale e fate cuocere per un'altra ora abbondante. A questo punto incorporate i capperi sott'olio , mescolate bene e lasciate riposare.

E’ preferibile far riposare questo ragù almeno 2 ore prima di utilizzarlo . Al termine di queste lasso di tempo eliminate le erbe aromatiche e lo spicchio d’aglio .

Per i pomodorini marinati : versate in una ciotola la giusta quantità di olio extra vergine di oliva, qualche goccia di succo di limone e poche bucce di limone grattugiate ( mi raccomando solo la parte gialla ) aggiungete un pizzico di sale e pepe e mescolate . Incorporate nella ciotola un rametto di timo, uno di rosmarino e alcune foglie spezzettate di basilico, aggiungete i pomodorini gialli e rossi divisi a metà e mescolate, coprite e lasciate riposare per almento 15 minuti.

Fate cuocere i rigatoni in abbondante acqua salata scolateli al dente e fateli saltare nel sugo bianco di manzo assieme ai pomodorini marinati . Servite subito.


Vino consigliato : Sangiovese di Romagna


Video della settimana :



 

Share:

martedì 31 agosto 2021

Ravioli con melanzane , peperoni e lonza stagionata



 

Ingredienti per la pasta:

300 gr. di farina 00

3 uova

½ cucchiaino da caffè di sale 

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica

qualche goccia di limone biologico

 

Per la farcia :

1 melanzana

1 peperone rosso

1 peperone giallo

7 fettine di lonza stagionata lombo “Il Rocchello” Salumificio La Rocca

1 spicchio d'aglio

2 cucchiai di ricotta vaccina

pane grattugiato aromatizzato alle erbe q.b.

rosmarino, timo, maggiorana e prezzemolo q.b.

alcune foglie di basilico

parmigiano grattugiato q.b.

sale e pepe q.b.

olio extra verginedi oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica

 

Per il condimento :

8 fettine di lonza stagionata lombo “Il Rocchello” Salumificio La Rocca

melanzane e peperoni saltati  

erba cedrina q.b.

olio extra verginedi oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica 

 

Procedimento, iniziamo col preparare la farcia : pulite e mondate le verdure , tagliate a cubetti le melanzane e i peperoni.

Fate rosolare in una padella con un filo di olio lo spichio d'aglio , poi aggiungete i cubetti di peperone, mescolate con un cucchaio di legno e dopo 3 minuti inserite anche i cubetti di melanzana , mescolate spesso e portate a cottura , salate e pepate. Versate le verdure su un piatto ( tenete da parte 2 cucchiai che serviranno per il condimento ) .

In una padella antiaderente fate tostare il pane grattugiato assieme ad un trito di rosmarino, timo, maggiorana e prezzemolo ; versatelo su un piatto e fatelo raffreddare .

Una volta fredde le verdure inseritele in un frullatore assieme ad alcune foglioline di basilico alla ricotta e alla lonza stagionata tagliata a striscioline, frullate il tutto sino ad ottenere una crema che versete in una ciotola , aggiungete poi il formaggio grattugiato e il pane grattugiato quanto necessario ad avere una farcia dalla giusta consistenza ( non deve essere troppo umido, ne troppo solido ) . 

Preparate la pasta: setacciate con cura la farina sulla spianatoia, formate la fontana, quindi inserite al centro gli altri ingredienti. Incorporate tutti gli ingredienti, quindi lavorate l’impasto avendo cura di cospargere di tanto in tanto la spianatoia con un poco di farina. Date quindi all’impasto la classica forma di una palla, e lasciatelo riposare coperto per 30 minuti circa prima di stenderlo. Tirate la pasta alla misura desiderata. Per i ravioli la pasta non deve essere troppo sottile, in quanto deve contenere un ripieno corposo, personalmente io mi fermo al tacca n° 2 della ghiera di regolazione della macchina pasta. Stendete quindi 2 sfoglie di pasta, poi distribuite su una di esse il ripieno a mucchietti, equamente distanziati tra loro. Coprite con l’altra sfoglia, premendo tutto intorno al ripieno , tagliare i ravioli con un tagliapasta a lama ondulata.
 


Riporre i ravioli in un vassoio infarinato , fino al momento della cottura.

In una larga padella fate scaldare la giusta quantità di olio extra vergine di oliva con alcune foglioline di erba cedrina , aggiungete i cubetti di melanzane e peperoni , fate rosolare velocemente e poi spegnete il fuoco. Lessate i ravioli in abbondante acqua salata , scolateli e trasferiteli nella padella del condimento, facendoli saltare per qualche minuto. Servire i ravioli con al centro alcune fettinedi lonza stagionata appena affettata .


 Vino consigliato :


 


Ribolla Gialla Vini Isonzo Castello di Spessa



Share:

martedì 24 agosto 2021

Insalata di seppie e gamberi con le pesche nettarine

 

 

 

L'insalata di seppie e gamberi è un classico piatto estivo, sfiziosa ed invitante, perfetta come antipasto in qualsiasi occasione e in questa stagione è un ottimo secondo piatto freddo . E' facile da preparare e può essere preparata in anticipo. 

Visto che a me piace molto la nota agrodolce e che in questo ultimo periodo è un trend inserire la frutta nei vari piatti di carne e pesce , ho incoroporato in questo piatto di pesche delle pesche nettarine .

 

Ingrediernti per 4 persone :

700 gr. di seppie

400 gr. di gamberi

2 pesche nettarine gialle

1 costa di sedano verde

1 limone bio

3 grani di pepe nero

 1 spicchio d'aglio

7 pomodori datterini

2 cucchiai di olive taggiasche sott'olio

1 ciuffo di rucola

1 ciuffo di prezzemolo

aceto balsamico q.b.

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica

 

Procedimento : pulite le seppie . Eliminate la testa e il carapace dei gamberi, poi con un coltellino eliminate il budellino interno . Ponete sul fuoco una pentola con circa 1200 cc. di acqua fredda , portatela a bollore poi inserite mezzo limone con il suo succo , lo spicchio d'aglio con 3 grani di pepe nero e una foglia di alloro; fate bollire a fuoco dolce per circa 15 minuti, poi eliminate il limone con i grani di pepe nero . Inserite quindi le seppie fatele cuocere per 20-25 minuti ( dipende dalle dimensioni ) poi con l'aiuto di una schiumarola scolatele .

Nella stessa acqua di cottura delle seppie fatele cuocere i gamberi per 30 secondi , poi scolateli .

Prepariamo ora il condimento delle seppie , versare in una ciotola la giusta quantità di olio extra vergine di oliva , aggiungete il succo di mezzo limone , un pizzico di sale e pepe , poi sbattete bene con una forchetta . Incorporate la costa di sedano tagliata a tocchetti , le olive taggische e abbondante prezzemolo tritato, mescolate bene.

Quando le seppie sono fredde tagliatele a striscioline e versatele nella ciotola assieme ai gamberi , mescolate ,coprite la ciotola e fatela riposare in frigo per almeno 20-30 minuti .

Poco prima di servire il piatto,  tirate fuori il pesce dal frigo, incorporate i datterini divisi a meta e mescolate bene , se necessario aggiungere altro ilo extra vergine di oliva.

Presentazione : porre a lato del piatto l'insalata di seppie e gamberi assieme ad alcune foglioline di rucola, disporre sopra le fettine di pesca nettarina, che verrano poi irrorate con un filo di olio extra vergine di oliva . Aggiungere alcune gocce di aceto balsamico e decorare a piacere con fiori eduli ed erbe aromatiche fresche ( io erba cip ollina )


Vino consigliato : Müller-Thurgau Alto Adige


 

Share:

martedì 10 agosto 2021

Filetto di branzino alla griglia con patate al forno e verdure

 

 


Era da un po' che desideravo un buon filetto di pesce alla griglia , ma le calde temperature mi hanno fatto desistere da questo desiderio, fino a quando mi sono imbattutta in questa tecnica di cottura, che ho subito provato.

 

Ingredienti per 4 persone :

4 filetti di branzino spinati

4 patate di medie dimensioni

30 gr. di rucola

7 pomodori datterini

2 cucchiai di olive taggische sott'olio

prezzemolo e rosmarino q.b.

sale fino q.b.

pepe nero q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica

Procedimento : condire con poco di olio extra vergine di oliva i filetti di pesce , massaggiare bene . Avvolgere ogni filetto, singolarmente, in un foglio di carta da forno, in modo da ottenere una cottura morbida . Disporre i filetti sulla bistecchiera già calda ( prima dal lato della pelle ), girarli dopo 2-3 minuti e dopo 7-8 minuti di cottura il pesce è pronto, come possiamo vedere dal colorito. Togliere con cura la carta da forno da ogni filetto e stenderli in un vassoio pronti per essere conditi con sale e pepe.

Nel frattempo ho preparato le patate , prima le ho sbianchite per ridurre i tempi di cottura : sbucciare , lavare e tagliare a pezzi piuttosto grossi le patate , poi immergerle in acqua fredda . In una pentola portare a bollore abbondante acqua, aggiungere un pizzico di sale e calare le patate ben sgocciolate. Far riprendere il bollore e far cuocere per circa 5 minuti. Le patate dovranno risultare sode, non cotte ma allo stesso tempo morbide esternamente. Scolarle e poi farle asciugare in un canovoccio, quindi sistemarle su di una placca rivestita con carta forno, condirle con un filo di olio extra vergine di oliva , rosmarino e prezzemolo e cuocerle in forno già caldo a 200° sino a quando risulteranno ben cotte e dorate. Al termine della cottura salate e pepate.

Condite la rucola e i pomodorini con olio extra verginedi oliva , sale e pepe

Servire il filetto di branzino con le patate al forno, la rucola con i datterini e le olive taggiasche . Terminare il piatto con un filo di olio exra vergine di oliva . Decorare a piacere con erbe aromatiche e fiori eduli ; io erba cipollina e fiori di portulaca .

 

Vino consigliato :

 


Prosecco Brut D.O.C. Treviso Luvit & Lumoè


Share:

mercoledì 4 agosto 2021

Insalata mista con formaggio caprino alle erbe e mousse di cipolla di Tropea

 


 

Le insalate sono il piatto principe dell'estate , sono un piatto unico sano , nutriente e veloce da preparare, e con un po' di fantasia si possono realizzare svariate ricette .

La ricetta che vi presento oggi , pur nella sua semplicità , è molto ricca di sapori differenti come quelli della tenera e delicata i misticanza, la dolcezza dei pomodorini gialli , e il  leggero piccante e amarognolo delle foglie di nasturzio e dei suoi fiori .

Il formaggio caprino che è l'ingrediente principale di questa ricetta grazie alla sua breve stagionatura presenta una pasta omogenea e friabile. Il sapore è leggermente fruttato e per questo motivo si sposa con numerose tipologie di ortaggi e di frutta. Io l'ho leggermente spolverato con delle erbe aromatiche ( origano, prezzemolo e peperoncino ) , il tutto accompagnato dalla favolosa mousse di cipolla di Tropea e condito con un' interessante vinaigrette al melone .

 

Ingredienti per 4 persone :

300 gr. di formaggio caprino con latte vaccino

1 cucchiaio di mousse di cipolla di Tropea Delizie Vaticane

70 gr. di insalatina tipo misticanza

8 pomodorini datterini gialli

un pizzico di origano, peperoncino e prezzemolo

1 foglia di basilico

foglie e fiori di nasturzio q.b.

100 gr. di polpa di melone bianco

¼ di limone bio

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica 

Procedimento : iniziamo col preparare la vinaigrette al melone bianco . Tagliare a cubetti il melone poi inserirlo nel boccale del frullatore assieme al succo di limone , frullare sino ad ottenere un composto; emulsionare con la giusta quantitò di olio extra vergine sino ad ottenere una vinaigrette fluida , regolare di sale e pepe . Versare la vinaigrette al melone in una ciotola assieme ad una foglia di basilico. Chiudete ermeticamente e lasciate riposare in frigo per almeno 15-20 minuti.

Tagliate a tochetti i caprini , spolverateli con un pizzico di origano, peperoncino e prezzemolo , poi conditeli con un filo di olio extra verginedi oliva .

Lavate con cura verdure e fiori . Dividete a metà i pomodorini.

Composizione del piatto : spruzzare su ogni piatto un velo di vinaigrette al melone , distribuire sopra i caprini conditi , la misticanza , i pomodorini , il nasturzio con i suoi fiori . Sopra ad ogno tronchetto di caprino aggiungete mezzo cucchiaino di mousse di cipolla di Tropea . Terminate il piatto con un filo di olio extra verginedi oliva . Servite questa insalata con una ciotolina di vinaigrette al melone bianco; ogni commensale deciderà eventualmente quale quantita aggiungere 


Vino consigliato : Sauvignon delle Venezie

 

Video della settimana :



Share:

martedì 27 luglio 2021

Insalata tiepida di penne con moscardini , patate e pomodorini

 

I moscardini con patate sono un antipasto che in casa tutti apprezzano, un piatto che per far esaltare al meglio tutti i suoi sapori va servito tiepido, e così mi e venuta l'idea di realizzare questa insalata tiepida di penne ; anche perchè le temperature si sono un poco rinfrescate dopo la pioggia di stanotte . Un piatto unico che farà la felicita di vostri ospiti .

Ingredienti per 4 persone :

280 gr. di penne Pasta Armando

500 gr. di moscardini

400 gr. di patate novelle

2 cucchiai di olive taggiasche

100 ml. di vino bianco

1 foglia di alloro

1 costa di sedano verde

 prezzemolo q.b.

un mazzetto di basilico

7 pomodorini rossi

7 pomodorini gialli

1 spicchio d'aglio

¼ di limone bio

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica

 

Procedimento :dividete a metà oppure in 4 parti ( dipende dalle dimensioni ) i pomodorini rossi e gialli , conditeli con un filo di olio extra vergine di oliva , il succo di limone , alcuni gambi di prezzemolo , sale pepe . Mescolate e lasciate riposare .

Pulite i moscardini, eliminando la vescichetta dell’inchiostro e gli occhi e sciacquateli bene sotto l’acqua corrente .Metteteli in una casseruola, copriteli con acqua insaporita da un bicchiere di vino, uno spicchio di aglio, un ciuffo di prezzemolo e una foglia di alloro, poi lessateli per 20′-30' a partire dall’ebollizione . Ovviamente il tempo di cottura dipende dalle dimensioni dei moscardini , i miei erano piuttosto grandi e li ho fatti cuocere per 25'.

Nel frattempo lessate le patate novelle, lasciatele intiepidire , poi sbucciatele e tagliatele e pezzi piuttosto grossi . Mettete in un'insalatiera assieme alla giusta quantità di olio extra vergine di oliva un trito di prezzemolo , il basilico spezzettato , il sedano tritato, e le olive taggiasche, aggiungete sale e pepe , mescolate bene , per far insaporire l'intingolo . 

Incorporate i moscardini bolliti , alcuni divisi a metà che serviranno per decorare il piatto, gli altri tagliati a tocchetti. Mescolate bene

Fate cuocere le penne in abbondante acqua salata , scolatele al dente conditele nell'intingolo di patate , olive e moscardini . All'ultimo incorporate i pomodorini marinati , regolate di sale e pepe . Decorate a piacere con foglie di basilico fresco, che a mio avviso sono perfette in questo contesto .


Vino consigliato :


 

Sauvignon Segrè Collio DOC Castello di Spessa

 

 

 

Share:

venerdì 2 luglio 2021

Tortiglione con verdure e formaggio di capra al salmone

 

 


 

E' il classico venerdì sera, siete appena tornate dal lavoro e non avete ancora fatto la spesa tanto la farete il giorno dopo , suona il telefono e dall'altro capo un amico vi annuncia che stasera si mangia tutti a casa tua , tanto tu sei brava e in poco tempo riesci a preparare qualcosa di buono. Nel frigo non c'è un granchè , ed ecco quello che ho deciso di preparare , un 'insalatata di pasta semplice e saporita , realizzata con una pasta di altissimo livello , i Tortiglioni Pasta Armando .


Ingredienti per 4 persone :


320 gr. di tortiglione Pasta Armando

2 patate di medie dimensioni

2 carote

1 peperone rosso

2 cucchiai di cipolline agrodolci

150 gr. di formaggio di capra al salmone

1 cucchiaio di prosciutto cotto a dadini

1 cucchiaio di pesto di pistacchio ( ricetta qui

1 ciuffo di basilico

sale q.b.

pepe nero q.b.

olio extra verginedi oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica 

 

Procedimento : sbucciare , lavare e mondare le verdure . Tagliare a cubetti le carote e le patate. In un tagame con abbondante acqua salata far cuocere prima i cubetti di carota e poi i cubetti di patata, versate le verdure in una ciotola e conditele con un filo di olio extra vergine di oliva . Dopo aver privato del picciolo e dei semi , tagliate il peperone a cubetti , poi fatelo saltare velocemente in una wok . Unite i cubetti di peperone nella terrina con le verdure , aggiungete le cipolline agrodolci , i cubetti di prosciutto cotto , regolate di sale e pepe .


Nel frattempo fate cuocere in abbiondante acqua salata i tortiglioni , scolateli al dente e poi passateli sotto un gero di acqua fredda, quindi versateli nella ciotola con le verdure . Incorporate alcune foglioline di basilico spezzettate e un cucchiaio di pesto di pistacchio , mescolate bene , coprite la ciotola e fate riposare in frigo per almeno 45 minuti .

Servite la pasta con alcune rotelline di formaggio di capra al salmone , decorate a piacere con del basilico fresco .


Vino consigliato : Lison delle Venezie

Share:

mercoledì 30 giugno 2021

Mozzarella ripiena di salame gentile con giardino di verdure

 

 


La mozzarella ripiena è una ricetta ideale per l'estate . E' un antipasto originale , fresco e saporito, facile da preparare e soprattutto non necissita di cottura .

 

Ingredienti per 4 persone :

4 mozzarelle fior di latte da 125 gr.

80 gr. di Salame Gentile del Suino d'Oro tagliato sottile  Salumificio La Rocca

12 pomodorini datterini

40 gr. di rucola

1/4 di limone bio

2 cucchiai di pesto al pistacchio ( ricetta qui ) 

fiori eduli q.b.

sale fino q.b.

pepe nero q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo Azienda Agricola Biologica

 

Il Salame gentile (Salam Gentil) è un prodotto tradizionale Piacentino che risponde ai requisiti stabiliti da un preciso disciplinare di produzione, E’ valorizzato dal Consorzio dei Salumi Tipici Piacentini. 

Rientra tra I prodotti agroalimentari tradizionali  italiani (PAT)  prodotti inclusi in un apposito elenco, predisposto dal Ministrero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. 

Fatto con trito misto proveniente da carne suina fresca nazionale. Salato a mano e insaccato in bello gentile di suino calibrato.Legato a mano. Stagionato 45/90 giorni.

Insaporito con gli stessi ingredienti della concia piacentina senza però enfatizzare gli aromi, senza nessun tipo di allergene, senza glutine né derivati del latte. Al taglio si presenta di colore vivo rosso/rosa nelle parti magre e bianco in quelle miste, a grana media.

Di consistenza compatta, sapore dolce e sapido di carne stagionata, lievi sentori di pepe e noce moscata, aroma equilibrato e leggermente speziato

 

Procedimento : privare le mozzarelle della calotta interna in modo da formare un incavo ( la parte di mozzarella eliminata , la utilizzerete per condire insalate di riso oppure a vostro gradimento . )

Farcite le mozzarelle con le fettine di salame gentile . Preparare una leggera vinaigrette con olio exrtra vergine di oliva , il succo di limone , sale e pepe .

Stendere la rucola e i pomodorini datterini sul piatto, poi spruzzarli con un velo leggero di vinaigrette.

Il tocco particolare di questo piatto è dato dalle gocce di pesto di pistacchio che decorano tutto il piatto anche la mozzarella e che con gli altri ingredienti creano un connubio davvero particolare . Decorare a piacere con fiori eduli freschi .


Vino consigliato : Montepulciano



 

Share:

mercoledì 23 giugno 2021

Antipasti con i salumi La Rocca

 


Fiocco di prosciutto "Il Cortigiano"
Salumificio La Rocca
con carciofini sott'olio, olive verdi e radicchio trevigiano . Un antipasto che farà la felicità dei vostri ospiti .Il Fiocco di prosciutto, proviene dalla stessa coscia di suino nazionale dalla quale proviene anche il Culatello (infatti veniva chiamato erroneamente fiocco di culatello). E’ la noce di carne più piccola a fianco del femore. Dopo la rifilatura avviene la salagione a secco con sale e spezie. Dopo una prima fase di riposo in rete elastica, si procede alla tradizionale legatura a mano, che conferisce il tipico aspetto ovale. Segue la lenta stagionatura che si protrae per almeno sei mesi in ambienti umidi e freschi, ma la maturazione può arrivare tranquillamente all’anno per i pezzi più grossi. .I salumi La Rocca sono presenti oltre che sul loro sito sul portale di Artimondo per vendite e spedizioni nei seguenti paesi d’Europa: Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, a questo indirizzo:https://www.artimondo.it/vendor_store/salumificio-la-rocca.
Per finire sono presenti anche per il mondo Horeca ( ristoranti, gastronomie, bar o catering) così colpito dalla pandemia attivato una linea preferenziale e poter attivare previo la registrazione ad un listino scontato : https://www.salumificiolarocca.com/it/page/219-horeca.html

 


 Il lusso della semplicità : fettine di guanciale il suino d'oro la Goletta

con fette di pane fresco bruschettato . Un favoloso intermezzo, ideale per il brunch della domenica .

  

Uova sode con salsa tonnata, capperi sott' olio, cipolla di Tropea e salame piacentino Dop

 


 Uova sode con salsa tonnata, capperi sott' olio, cipolla di Tropea e salame piacentino Dop

 

Share:
Blogger Template Created by pipdig