giovedì 17 luglio 2014 70 commenti

Tagliatelle alle nocciole con gamberi gratinati e peperoni



Ingredienti per 4 persone:

200 gr. di farina 00
130 gr. di nocciole sgusciate e spellate
100 gr. di farina integrale
3 cucchiai di vino bianco secco
3 uova
1 tuorlo
3 cucchiai di granella di nocciole
12 gamberoni
1 peperone rosso
timo, rosmarino, origano fresco, prezzemolo q.b.
sale fino q.b.
1 cucchiaino di Shichimi tōgarashi
30 gr. di burro
Olio extra vergine di oliva Bonomo q.b.


Procedimento : tostate 100 gr. di nocciole in una padella antiaderente per 2 minuti, poi frullatele in un mixer fino a ridurle in polvere. Setacciate le altre farine sul piano da lavoro, disponetela a fontana e mettetevi al centro le uova intere e il tuorlo , il vino, due cucchiai di olio , un pizzico di sale ed infine la polvere di nocciole. Mescolate e impastate bene gli ingredienti: se l'impasto risultasse troppo asciutto, aggiungete un po' d'acqua. Formate una palla, avvolgetela in un film trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 30 minuti .
 Trascorso questo lasso di tempo , tirare la sfoglia sottile e quindi realizzare le tagliatelle. 

Eliminate la testa e il carapace ai gamberi poi togliete il budellino centrale, lavate ed asciugate con cura i gamberi, posizionateli su una piccola pirofila da forno, cospargeteli con lo Shichimi tōgarashi , tre cucchiai di granella di nocciole e un filo di olio extra vergine di oliva, mescolate bene , coprite a lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti. 

Tagliarle il peperone a listarelle e farlo saltare velocemente in una wok con un filo di olio extra vergine di oliva. Posizionare le listarelle di peperone in un piatto e tenerle da parte.

 Porre sul fuoco una padella , versateci il burro e fatelo sciogliere a fuoco dolce , aggiungete un trito di erbe aromatiche ( prezzemolo , timo, rosmarino e origano fresco ) e le rimanenti nocciole tritate grossolanamente, fate cuocere per circa 5 minuti a fuoco dolce , il condimento deve assumere un bel colore nocciola e si devono sentire tutti i profumi degli ingredienti . 

Inserite nel forno già caldo a 200° la teglia con i gamberi e fateli gratinare, basteranno pochi minuti. 

Nel frattempo fate cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata , scolatele al dente , fatele salatare nell’intingolo di erbe aromatiche , aggiungete infine le listarelle di peperone e i gamberi gratinati con il fondo di nocciole tritate , mescolate bene e servite subito. 

 Ho abbinato a questa ricetta un Insolia Y IGT Sicilia 2013 dell’azienda Baglio di Pianetto


Ho ideato questa ricetta per aderire al progetto : La nocciola fa per me


Insieme ad altri partner della filiera corilicola e della ricerca scientifica, ITALIA ORTOFRUTTA Unione Nazionale ha promosso il progetto “La nocciola fa per me” come strumento per rilanciare la competitività del settore e migliorare le prospettive nazionali di sviluppo produttivo e commerciale della nocciola.
 A tal scopo è stato creato un raggruppamento temporaneo di imprese composto dall’Unione Nazionale ITALIA ORTOFRUTTA e dalle Organizzazioni dei produttori Euronocciola, Aoa, e Agrinova Bio 2000, nonché dall’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo che si occupa in particolare della valorizzazione delle migliori cultivar di nocciole attraverso indagini genetiche e fitopatologiche e la costituzione di un campo catalogo dimostrativo delle diverse cultivar. 

Nell’attuazione del Piano Corilicolo nazionale l’iniziativa si pone l’obiettivo di realizzare azioni sinergiche tra operatori della produzione, del commercio, della ricerca scientifica e della comunicazione, al fine di valorizzare la qualità delle nocciole italiane evidenziando le caratteristiche che contraddistinguono la produzione a livello territoriale e che la rendono un prodotto “tipico” delle diverse zone di produzione. 
L’associazione ha creato un portale apposito : www.lanocciolafaperme.it dove sono esposte diverse informazioni riguardanti il settore corilicolo, a partire dalla produzione e fino alle caratteristiche nutrizionali del frutto, vi consiglio di visitare anche la sezione ricette.


martedì 15 luglio 2014 71 commenti

Kellogg Biscuit Moments , bontà e leggerezza per un break di gusto



L’origine del brand Kellog’s risale ad oltre 100 anni fa , infatti era il 1898 quando, da un tentativo fortunatamente non riuscito di preparare cereali con frutta secca, i due fratelli W.K. Kellogg e il Dr. John Harvey Kellogg, accidentalmente ottennero fiocchi da semi di grano cotto, cambiando per sempre il modo di fare la prima colazione .
 I due fratelli continuarono a sperimentare finché perfezionarono la loro ricetta , fino a realizzare i fiocchi di mais tostati come li conosciamo oggi , i famosi Kellogg’s Corn Flakes.

Da allora l’azienda è cresciuta, diversificando e incrementando la produzione , ed ora è presente in 180 paesi.

 Da Kellogg’s, leader mondiale nella produzione di cereali pronti per la prima colazione, arriva una nuova proposta per tutti coloro che vogliono riempire di gusto , bontà e leggerezza la dolce pausa quotidiana, tra un pasto e l’altro.
Biscuit moment è lo snack croccante di Kellog’s da portare sempre con se . Una porzione contiene due croccanti biscotti al forno con un ripieno di frutta e cioccolato e una leggera decorazione alla vaniglia Sottile e dolce con la doppia consistenza del croccante fuori e morbido dentro. Ogni singola porzione, apporta 98 calorie in 25 grammi.

• Disponibile nei gusti:






 SK Biscuit Moments Mirtilli








SK Biscuit Moments Fragola







SK Biscuit Moments Cioccolato










Vedi ingredienti e  tabella nutrizionale qui .

I miei preferiti ? Ovviamente quelli al cioccolato. Appena aperta la confezione si avverte un profumo gradevole e vi conquistano a primo assaggio, hanno una consistenza leggera e croccante , un dolce ripieno al cioccolato, e con la leggera combinazione alla vaniglia creano un mix perfetto di sapori . 

Vi consiglio di provarli nel vostro gusto preferito, sono snack croccanti e golosi , ideali per concedersi una pausa sfiziosa, per un’alimentazione bilanciata e che aiutano a distribuire le energie del ragazzo, ma anche dell’adulto, in modo equilibrato nell’arco dell’intera giornata.

Vi consiglio anche questa simpatica iniziativa , seguendo le indicazioni del video potete eseguire un test della personalità e provare una gradevole esperienza di relax. Tutti abbiamo bisogno di rilassarci e ricaricarci. Trova un momento da dedicare a te stessa. 


Contatti
sito web  : http://www.kelloggs.it/it
facebook :  My Special K

domenica 13 luglio 2014 73 commenti

Tonno, con patate, cannellini e pesto di lattughe orientali



Con l'arrivo della stagione calda , si sente il desiderio di gustare cibi freschi e leggeri e che non ci costringano a stare ore davanti ai fornelli .
Oggi vi presento un piatto semplice , ma non banale , un piatto ideale per una serata con gli amici , ma anche perfetto per un picnic oppure per un pranzo in spiaggia.

Veniamo quindi alla mia proposta di oggi

Ingredienti per 4 persone :
240 gr, di tonno basso in sale all’olio extra vergine di oliva Nostromo 
2 patate medie
95 gr. insalate Orientali Insal'Arte
160 gr. di cannellini lessati
30 gr. di rucola Insal'Arte
1 ciuffo di prezzemolo
1ciuffo di basilico
1 cucchaio di pinoli
7 pomodori ciliegini
2 cucchai di parmigiano grattugiato
sale fino q.b.
pepe nero Ariosto 
olio extra vergine di oliva Bonomo

Procedimento :  sbucciare le patate , lavarle , tagliarle a piccoli cubetti e farle cuocere in abbondante acqua salata ; ( la cottura è veloce , basteranno pochi minuti ), quindi scolatele , lasciatele intiepidire poi conditele con un trito di rucola e prezzemolo , sale , pepe e olio extra vergine di oliva , mescolate bene e lasciate riposare in frigo. 

Procediamo ora con il pesto alle lattughe orientali : 
la base di questo pesto è data dalle Orientali di Insal’Arte, un’insieme di Lattughino verde e rosso, swiss chard, mizuna, tatsoi. Una fusione fresca e frizzante dal corpo variopinto e multiforme che esalta piatti semplici a base di carne, pesce formaggi e uova, e con la vostra fantasia potrete realizzare svariati piatti.

 Porre nel boccale del frullatore 75 gr. di insalate Orientali , il ciuffo di basilico , i pinoli, il formaggio grattugiato e la giusta quantità di olio extra vergine di oliva, frullare fino ad ottenere un pesto cremoso, al termine assaggiare ed eventualmente regolare di sale. 

Dividere i pomodorini a metà eliminare i semi , poi tagliarli a cubetti. 

Io avevo lessato in precedenza in cannellini nella modo tradizionale toscano, perché volevo preparare un’insalata di cannellini, ne ho tenuti da parte una piccola quantità per questa ricetta e li ho incorporati alla ricetta al naturale , per non appesantire la ricetta. 

Sgocciolare il tonno dall'olio, porlo in una ciotola , incorporare i cubetti di patate preparati in precedenza , mescolare bene. 

Per questa ricetta ho utilizzato il tonno basso in sale all’olio extra vergine di oliva Nostromo Un innovativo metodo di cottura a vapore e un’attenta selezione delle parti di tonno più grandi per un prodotto con meno di 0,10g di sodio/0,3g di sale per 100g di prodotto sgocciolato .

.Presentazione : con l’aiuto di un coppa pasta rotondo della Guardini, fare un primo strato di patate e tonno, poi distribuire sopra 1 cucchiaio di pesto alle lattughe orientali, posizionare sopra i cannellini al naturale ed infine decorare con dei cubetti di pomodoro e una foglia di swiss chard. 
Decorare intorno con un po’ di pesto alle lattughe orientali. 

Ho abbinato a questo piatto una Birra Bianca Lancia del birrificio Flea . 

Birra chiara puro malto prodotta con malto d' orzo e malto di frumento, dal gusto fresco, leggermente acidula, molto fruttata e poco amara, speziata, schiuma compatta, cremosa e aderente.






mercoledì 9 luglio 2014 73 commenti

Baglio di Pianetto , grandi vini siciliani



La Sicilia è una terra di grandi vini e con un’antica tradizione gastronomica. E’ certamente questo uno dei motivi che hanno orientato il Conte Paolo Marzotto a traferirsi dal natio Veneto in Sicilia, per creare l’azienda Baglio di Pianetto.



È iniziata così nel 1997 una grande avventura, nata dall'aspirazione del Conte di creare uno Chateau Siciliano per la produzione di vini d'alta qualità, , assaporando il gusto di una terra ricca di temperamento e tradizioni, con i suoi aromi antichi capaci di tornare attuali di giorno in giorno, di sorso in sorso.
Grazie ad una solida base d'investimento, ad una efficace e dinamica strategia , assime ad uno staff professionale di collaboratori, il Conte Marzotto è riuscito a trasformare in poco tempo una realtà di nicchia in una grande azienda, coniugando i valori della tradizione e della famiglia con quelli dell'innovazione e della globalizzazione
.
Aprendo così la Baglio di Pianetto a nuovi mercati in grado di far crescere un marchio che, seppur giovane, vanta radici uniche e profonde come la Sicilia.

 Ad oggi la proprietà comprende circa 160 ettari di vigneti, divisi in due tenute: la prima, quella di Pianetto, è a Santa Cristina Gela nei pressi di Palermo, mentre la seconda è nella storica località di Baroni, presso la città di Noto in provincia di Siracusa. 
Il Conte Marzotto scelse questi terreni perché situati in zone microclimatiche diverse: sui monti ad un'altitudine elevata, ed in prossimità del mare accarezzati dalla brezza marina. 
La loro posizione, ideale in termini d'escursione termica, piovosità ed esposizione, offrì l'opportunità di produrre vini peculiari per equilibrio e piacevolezza. In tal senso, sin dall'inizio si è deciso di coltivare diversi vitigni autoctoni ed alloctoni, alla ricerca costante del miglior rapporto tra il terroir e la natura dei vitigni stessi.





La Cantina :
struttura spaziosa, organizzata a quattro livelli, frutto della più attuale tecnologia. Le cassette di uva vengono scaricate al quarto piano. Le uve bianche portate a temperatura di circa 18°, dopo un'attenta cernita cadono per gravità nelle presse pneumatiche che, con una leggera pressione, estraggono il mosto che affluisce ai serbatoi d'acciaio inossidabile al terzo piano. Le uve nere, sempre dopo il raffreddamento e la cernita, vengono convogliate nella diraspa pigiatrice e il mosto, per gravità, affluisce nei contenitori di fermentazione pure d'acciaio inossidabile al terzo piano. Terminata la fermentazione il vino che deve compiere l'affinamento in barrique scende, sempre per caduta, al piano interrato dove viene conservato in barriques di 225 litri di rovere di Allier. 


Al momento dell'imbottigliamento le barriques con appositi montacarichi vengono portate al secondo piano dove il vino viene versato in serbatoi d'acciaio inossidabile che alimentano l'impianto di imbottigliamento.
Oltre alla linea completa di 15 vini di pregevole qualità, la Baglio di Pianetto produce anche 2 oli extravergine d'oliva, derivanti da: le varietà Biancolilla e Cerasuola presenti nella tenuta di Pianetto e le specie Moresca e Verdella coltivate, invece, nella tenuta di Baroni.

Se vi trovate in Sicilia e volte concedervi una giornata immersi nella campagna e nella realtà vitivinicola siciliana, c’è anche la possibilità di effettuare un tour ; la visita alla cantina e ai vigneti è seguita da una degustazione di 4 vini accompagnata da prodotti locali .
 Per ulteriori info vedi Private Sicily

Ho avuto la fortuna di tastare personalmente alcuni vini di questa azienda , presto su questo blog gli abbinamenti cibo-vino




Shymer  IGT Sicilia 2011
Vino rosso . Le uve Syrah unite alle uve Merlot generano un vino dai profumi speziati e con un nitido tenore fruttato sorretto da tannini eleganti. Al gusto si conferma un vino morbido ed equilibrato, di buona intensità con un finale persistente. Complessivamente è un vino corposo e armonico che esprime le diverse peculiarità dei vitigni che lo compongono.

Nero d’Avola  Y IGT Sicilia2012
Vino rosso .Le uve Nero d’Avola della tenuta Baroni a Noto (SR), esprimono tutti i profumi e gli aromi tipici di questo vitigno e gli conferiscono l’intenso colore rosso porpora. Tipico aroma di amarena misto a petali di rosa, il Nero d’Avola Y al gusto è piacevole e corposo. E’ un vino morbido ed equilibrato, di buona intensità con un finale persistente ottimo con formaggi stagionati.

Ramione IGT Sicilia 2010
Vino rosso composto d’uve Merlot e di uve Nero d’Avola, allevate rispettivamente nella tenuta Pianetto a S. Cristina Gela (PA) e nella tenuta Baroni a Noto (SR). L’affinamento avviene in barriques di Allier ed in bottiglia per 12 mesi. Di colore rosso rubino, il Ramione, è un vino concentrato dal profumo intenso, di qualità fine; a primo impatto ricorda aromi di frutta a bacca rossa che precedono quelli speziati di vaniglia e liquirizia. In bocca è intenso e ha grande persistenza.

Ficiligno IGT Sicilia 2011
 Le uve Viognier ed Insolia si fondono in un vino con un gusto fresco ed elegante dal profumo intenso e persistente; primo sapore che pervade il palato è floreale, che pian piano lascia spazio a sentori di frutta tropicale. Il terreno su cui poggia è di medio impasto con pendenze fra il 10 ed il 20%, caratterizzati da una buona componente di argilla ed ubicati in zona montana.

Insolia Y  IGT Sicilia 2013
Le uve Insolia danno vita a questo vino ben strutturato e profumato di note floreali. Al gusto si conferma un vino di ottimo corpo e con un giusto equilibrio. Ottima l’armonia e la persistenza degli aromi. Ottimo abbinato a piatti di pesce, servito a 7°C.

 Rais 2010 Moscato
Dalla meticolosa selezione delle uve moscato allevate a Baroni, Noto ( Sr) e dal loro appassimento, nasce un vino dal colore dorato e dal profumo intenso e persistente con sentori di agrumi, fiori d’arancio, pesca e albicocca che si fondono armoniosamente in una sottile dolcezza.

Contatti :

Baglio di Pianetto srl 

Via Francia loc. Pianetto
90030 Santa Cristina Gela (PA)
info@bagliodipianetto.com
 tel:+39 091 857 0002


lunedì 7 luglio 2014 79 commenti

Private Banking di Deutsche Bank



Il Private Banking è l’insieme di servizi bancari e finanziari  forniti a clienti privati con elevate somme potenzialmente investibili. Il termine “private” sta ad indicare l’alto livello di personalizzazione e impegno offerto al singolo cliente, in opposizione ai servizi standardizzati offerti dalle istituzioni finanziarie ai normali clienti retail. 
In ambito bancario, come clientela RETAIL si identificano generalmente i clienti privati e le micro/piccole aziende titolari di conti correnti presso le filiali bancarie sparse sul territorio o anche utilizzatori dei conti correnti bancari online.

La Banca Private  pone a disposizione del cliente un consulente : “Il Private Banker” dedicato alle sue esigenze personali, familiari e professionali per offrire soluzioni a supporto della gestione globale presente e futura del suo patrimonio. 
 Il Private Banker oltre ad essere un consulente personale con competenze in ambito finanziario è un assistente per la scelta delle migliori soluzioni finalizzate alla valorizzazione del patrimonio, garantendo la conservazione nel tempo dello stile di vita, pianificando la successione e il risparmio fiscale, e molto altro ancora. È una persona che, dialogando con il cliente, imparerà a conoscere le sue esigenze e lo aiuterà a definire gli obiettivi di vita professionale e familiare, instaurando con lui un dialogo duraturo e costante. 

Grazie ad una consolidata esperienza in materia di gestione di patrimoni e di relazioni importanti, il Private Banking di Deutsche Bank propone soluzioni su misura adatte alle esigenze di una clientela di standing elevato.


Competenze e servizi di alto profilo, oltre alla consulenza di interlocutori esperti, fanno del Private Banking un partner qualificato per costruire il presente e progettare il futuro. Il Private Banking, che può contare sulla solidità di uno dei più importanti Gruppi bancari a livello globale, ha posto la soddisfazione del cliente al centro della propria strategia. L’attenzione alla performance, l’innovazione, la collaborazione e la fiducia sono i valori fondamentali di Deutsche Bank per costruire risultati solidi e relazioni durature nel tempo.

I vantaggi del Private Banking

• un’offerta ampia e diversificata di soluzioni tradizionali ed innovative di investimento, a cui si sommano i vantaggi della collaborazione con le società di gestione più prestigiose a livello mondiale;

• una consulenza globale, in grado di rispondere anche alle esigenze patrimoniali più complesse;

• una rete di Private Banker altamente qualificati: architetti patrimoniali che garantiscono un progetto solido e una consulenza competente in ogni fase della relazione con il cliente.

Contatti :
Deutsche Bank
Communications Italy
Piazza del Calendario
20126 Milano
Telefono: + 39 02 4024 1
Fax: + 39 02 4024 2979
 E-mail: communications.italy@db.com