lunedì 22 settembre 2014 64 commenti

Melanzane grigliate con ripieno di formaggio piccantino



Le melanzane grigliate sono una ricetta facile da prepatare e molto gustosa. Oggi ho preparato una variante della classica ricetta , ho farcito le melanzane grgliate con del formaggio piccantino, ed ho abbinato il i piatto ad un pesto aromatico. Ho servito questo contorno saporito assieme a delle fettine di pollo cotte al vapore .

Ingredienti per 4 persone:

4  melanzane viola
180 gr. di formaggio piccantino Caseificio Tomasoni
1 spicchio d'aglio
timo q.b
prezzemolo q.b.
erba cipollina q.b.
2 cucchai di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di lamelle di mandorle
aceto q.b.
sale grosso q.b.
sale fino q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo

Iniziamo con il preparare il pesto aromatico alle erbe : porre nel boccale del frullatore una parte delle erbe aromatiche : ( timo , prezzemolo, erba cipollina ) assieme allo spicchio d'aglio, le lamelle di madorle, il formaggio grattuggiato e la giusta quantità di olio extra vergine di oliva , frullate sino ad ottenere un composto cremoso, al termine regolate di sale e pepe. Porre il pesto in un contenitore coperto e lasciate riposare in frigo.
 
Lavate le melanzane, asciugatele, privatele del picciolo e tagliatele in fettine spesse ( circa 05 cm. ) , dopodiché immergetele in un recipiente con acqua e aceto per 5 minuti, al termine dei quali potrete scolarle, cospargerle con del sale grosso e lasciarle riposare per circa 10 minuti in uno scolapasta affinché perdano un po’ del liquido di vegetazione.
 Terminato il tempo tamponatele con un panno pulito per rimuovere il sale .
 
  Ponete le fettine di melanzane sulla griglia calda e oliata e fatele cuocere per circa 10 minuti, girandole su ambo i lati.
 
Tagliate il formaggio piccantino a piccoli cilindri, quindi avvolgete ogni cilindro intorno ad una fetta di melanzane grigliata .
 
Presentazione : porre sul fondo del piatto una striscia di pesto aromatico, depositare sopra le melanzane grigliate farcite con il formaggio piccantino , irrorare con un filo di olio extra vergine di oliva e spolverare on un trito di prezzemolo.
Terminare con una decorazione di pesto alle erbe .
 
Vino consigliato : Merlot delle Venezie IGT



giovedì 18 settembre 2014 45 commenti

L'azienda Fraccaro Spumadoro lancia sul mercato le novità dolciarie bio e vegane


L’azienda veneta Fraccaro lancia sul mercato i nuovi croissant Bio e Vegani, gli ultimi nati della gamma “Pasticceria Fraccaro Bio” e presentati in anteprima al Sana 2014.
Fraccaro Dolciaria, azienda veneta che dal 1932 produce in modo artigianale e secondo tradizione prodotti dolciari da forno di qualità, presenta le novità della gamma “Pasticceria Fraccaro Bio”: i croissant Bio e Vegani.

Si tratta di quattro gustosi e soffici cornetti, il croissant Bio sia nella versione classica che in quella alla crema di cacao e il croissant bio Vegano al farro e al farro con confettura di albicocca.

Queste preparazioni dolciarie da forno sono realizzate solo con lievito naturale di pasta madre di oltre 80 anni e ingredienti selezionati, certificati bio, provenienti da agricoltura biologica. I nuovi croissant della linea “Pasticceria Fraccaro Bio”, sono in vendita nelle principali catene di supermercati della Grande Distribuzione italiana nella pratica confezione a sacchetto contenente 5 pezzi monoporzione .

Questa gamma, che ricopre il 12% dell’intera produzione aziendale Fraccaro, è la risultanza di un lungo percorso di ricerca e sviluppo intrapreso oltre una decina di anni fa, che garantisce ricette gustose e sane rispettose dell’ambiente.
 Oltre ai croissant, la gamma annovera anche prodotti dolciari tradizionali e legati alle ricorrenze, come la Campana, la Colomba, la Focaccia Veneziana, l’Uovo farcito al cacao e le BioBrioche, per i vegani anche la Focaccia Veneziana e il Cuor vegano, entrambi al farro.
Quella di Fraccaro è una storia di famiglia iniziata nel 1932 dai coniugi Elena e Giovanni, i capostipiti e oggi portata avanti dai cugini Luca e Michele Fraccaro e Paolo Pietrobon, rispettivamente in terza e quarta generazione.

L’azienda nata come un piccolo panificio di paese, si è poi ampliata negli anni fino a diventare oggi una realtà leader nel comparto dolciario, che ancora oggi utilizza come un tempo il lievito madre a lievitazione lenta e naturale di oltre 80 anni ottenuto da fermentazione spontanea: il segreto che dona ai prodotti Fraccaro fragranza, sapore, profumi e una naturale sofficità e alta digeribilità, assieme ad ingredienti selezionati come la vaniglia in bacche, olii essenziali di agrumi, uvetta australiana, cedro ed arancio canditi da scorza fresca.
Fraccaro Spumadoro è una piccola storia imprenditoriale di una famiglia di artigiani pasticceri che propone 100 specialità dolciarie, impiegando 40 persone, con un fatturato di circa 5 milioni di euro, distribuiti per il 58% nel mercato italiano e per il 22% in quello estero, in paesi quali Australia, Francia, Canada, Germania e Svizzera.

Vedi anche :

Nellaterra del Giorgione le eccellenze dolciarie Fraccaro Spumadoro incontrano l’arte

 
Ufficio Stampa:
Serena Comunicazione S.r.l - www.serenacomunicazione.com -
 
 



martedì 16 settembre 2014 63 commenti

Linguine gialle con variazione di coppa piacentina DOP



Ingredienti per 25 finger food :

200 gr. di linguine all’uovo
120 gr. di coppa piacentina DOP Salumificio Peveri Carlo
2 peperoni gialli medi
200 pomodori datterini gialli
2 cucchiai di capperi dissalati La Nicchia
1 cucchiaio di lamelle di mandorle
1 spicchio d’aglio
sale fino q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo


Procedimento : lavate e asciugate i peperoni, poneteli su di una teglia e infornateli in forno già caldo a 250 ° per circa 25 minuti rigirandoli di tanto in tanto fino a quando saranno ben abbrustoliti in tutta loro superfice e la pelle inizia a staccarsi .
 Estraete i peperoni dal forno e introduceteli in un sacchetto di plastica , chiudetelo con un legaccio , e lasciateli riposare per 15 minuti fino a quando saranno tiepidi quindi spellateli, apriteli in due e togliete i semi e i filamenti interni.
Ponete la polpa di peperone pulita dentro la tazza di un mixer, aggiungete le lamelle di mandorle e un filo di olio extra vergine di oliva , quindi frullate sino ad ottenere un composto cremoso . Al termine salate e pepate.
Lasciate riposare in una ciotola la crema di peperone.
 
Lavate con cura i datterini gialli , asciugateli , poneteli su di un tagliere e divideteli a metà . In un tegame fate rosolare lo spicchio d'aglio con un filo di olio extra vergine di oliva, quando l'olio è caldo inserite i capperi dissalati, fate insaporire a fuoco dolce per cinque minuti poi aggiungete i pomodorini e fate cuocere pe una decina di minuti a fuoco dolce, poi salate e pepate , quindi spegnete il fuoco , e incorporate la crema di peperone .
 
Tagliate a striscioline 70 gr. di coppa piacentina, fate rosolare in un tegame antiaderente per renderla croccante.
 
Arrotolate a sigaro le fette rimanenti di coppa piacentina Dop, quindi dividetele a metà.
 
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata , scolarla al dente , poi farla saltare nel sugo di datterini gialli ,capperi e crema di peperone , infine aggiungete la coppa piacentina croccante , mescolate bene .
 
Distribuite la pasta nelle ciotoline da finger food e quindi aggiungete mezzo sigaro di coppa piacentina DOP.
 
Vino Consigliato : Gutturnio frizzante DOC dei colli piacentini




giovedì 11 settembre 2014 56 commenti

PURO FAIRTRADE COFFEE, un ampio orizzonte da scoprire e valorizzare



Recentemente ho avuto l'opportunità di assaggiare alcuni prodotti del brand FAIRTRADE COFFEE, caffè biologici che vengono tostati ,  confezionati e commercializzati in Belgio dalla società Miko . PURO FAIRTRADE COFFEE molto popolare in Europa e in molti altri paesi del mondo; ringrazio la Signora Tamara per questa opportunità .


Miko è una società di torrefazione a conduzione familiare nata in Belgio nel 1801 ed è una delle più antiche torrefazioni in tutto il mondo .
Nel 2004 l'azienda Miko ha creato Puro, un marchio leader nella coltivazione e nel commercio equo solidale, a sostegno di alcuni Paesi in via di sviluppo.
 
Puro Fairtrade Coffee ha collaborato con il World Land Trust per proteggere gli habitat minacciati in tutto il mondo e che stanno lavorando per garantire che gli agricoltori e le comunità locali sono in grado di gestire e coltivare la terra in modo sostenibile.


In sostanza, si sforzano di ripristinare il complesso equilibrio tra la raccolta della coltura (caffè), il mantenimento e la conservazione degli habitat naturali e foreste pluviali, e pagando gli agricoltori salari equi per il loro lavoro. Così facendo, stanno aiutando a costruire un'infrastruttura che è economicamente, sull'ambiiente e socialmente sostenibile per le comunità locali e il pianeta in generale. Inoltre, si stanno stabilendo che le persone e il pianeta è più importante del profitto a breve termine. A tal fine, parte del ricavato di tutte le Puro vendite di caffè viene donato ai loro sforzi per l'acquisto, la tutela e la conservazione della foresta pluviale. Come risultato delle loro donazioni e gli sforzi di conservazione, ad oggi Puro Fairtrade Coffee ha salvato 10.710 acri di foresta pluviale e, di conseguenza, sono stati scoperti quattordici nuove specie.  
 
 Il commercio equo solidale garantisce al produttore e ai suoi dipendenti un prezzo giusto e predeterminato, assicurando anche la tutela del territorio. Il caffè Puro proviene dalle cooperative che riuniscono centinaia di piccoli agricoltori che condividono le loro conoscenze e la passione per la coltivazione del caffè in armonia con l'ambiente.
Oltre al caffè, Puro produce anche tè, cacao e zucchero.

Ecco un breve video su Puro Fairtrade Coffee e quello che hanno fatto


Puro Fairtrade Coffee Film from Puro Fairtrade Coffee on Vimeo.

Ed ora vi parlo delle miscele che ho personalmente tastato :
 
Puro Noble: contiene 80% di caffè Arabica e 20% di caffè Robusta. Viene coltivato in Perù, Honduras, Guatemala ed Uganda. Questo caffè è un perfetto equilibrio di sapori, è ricco e vivace, ha una tostatura media con sentori di frutta e nocciole.
 
Puro Fuerte: contiene 50% di caffè Arabica e 50% di caffè Robusta. Viene coltivato in Perù, Honduras, Guatemala ed Uganda. Questo caffè ha una tostatura scura con sentori speziati.
 
Le mie impressioni : entrambi i caffè sono ottimi, del Puro Fuerte ho apprezzato ho apprezzato il sentore speziato e forte di nota di cioccolato amaro che si sprigiona abbinandolo al latte . Un caffe ideale da abbinare ai dolci al cioccolato.
 
Il Puro Noble , è il mio preferito, una miscela dal gusto liscio, con un leggero sentore di nocciole, gusto delicato ma persistente. Un caffè ideale per la colazione , per un piacevole intermezzo, e perfetto da abbinare a dolci tradizionali e ai biscotti secchi.

Vi consiglio di vistare il sito Puro Fairtrade Coffee  , perché troverete molte informazioni riguardanti il loro caffè e i loro progetti.

Vedi anche contatti :

Facebook: http://www.facebook.com/fairtradecoffee

Twitter: http://twitter.com/puro_coffee
mercoledì 10 settembre 2014 57 commenti

Peperoncini dolci ripieni di tonno e capperi con cuore di iceberg



Ingredienti per 2 persone :

230 gr. di peperoni dolci siciliani
160 gr. filetti di tonno Nostromo al naturale
70 gr. di  insalata cuori di Iceberg Insal’Arte
1 cucchiaio di capperi dissalati La Nicchia
40 gr. di maionese Calvè Mayò
70 gr. di pane grattugiato
1 cucchiaio di formaggio  raspadura Bella Lodi
1 spicchio d'aglio
1 foglia di alloro
1/4 di limone
70 ml. di vino bianco secco
sale fino q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo


Procedimento : con un coltellino eliminare il picciolo dei peperoni, poi eliminare i semi interni. Lavate ed asciugare con cura i peperoni, spuzzateli all'interno con un po' di sale fino, poi capovolgeteli e lasciate riposare per almeno 15 minuti
Sgocciolate bene il tonno, inseritelo in una terrina assieme ai capperi , il formaggio e la maionese, mescolate bene poi regolate di sale e pepe.
A questo punto aggiungete gradualmente il pane grattugiato , mescolate bene sino ad ottenere un composto omogeneo; quindi farcite i peperoni con questo composto.
 
Porre sul fuoco un tegame con un filo di olio extra vergine di oliva , quando l’olio è caldo aggiungete lo spicchio d’aglio e la foglia di alloro, lasciate insaporire per alcuni minuti, poi aggiungete i peperoni ripieni, fateli rosolare quindi  sfumate con il vino bianco.
Una volta sfumato il vino , inserite  i peperoni nel forno caldo a 180° e fateli cuocere per 20 minuti.
 
Condite l'insalata  con una vinaigrette a base di olio di oliva , succo di limone , sale e pepe .
 
Presentazione del piatto : depositare i peperoni ripieni su un letto di cuori di iceberg , tagliare un peperone a metà per rendere visibile il ripieno .

Vino consigliato : Chardonnay Doc Sicilia