sabato 10 aprile 2021

Farfalle agli spinaci con piselli e pancetta

 

 


Le farfalle agli spinaci con piselli e pancetta è un primo piatto molto saporito e facile da preparare . E' un piatto che piace a tutti in famiglia , grandi e piccini .

 

Ingredienti per 4 persone :

250 gr. di farfalle agli spinaci Tarall'oro

180 gr. di piselli sgranati ( io surgelati )

5 fette di pancetta piacentina Dop La Castellana Salumificio La Rocca

200 ml. di brodo vegetale

1 cipollotto di Tropea Delizie Vaticane

1 cucchiaio di stracchino

1 foglia di alloro

alcuni steli di prezzemolo

2 rametti di maggiorana

sale fino q.b.

pepe nero q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo- Azienda Agricola Biologica  

Procedimento : tritate finemente il cipollotto di Tropea e fatelo appassire in una casseruola con 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva . 

Unite 2 fette di pancetta tritate grossolanamente al coltello e fatele rosolare . 

Aggiungete il prezzemolo, la foglia di alloro e alcune foglioline di maggiorana e i piselli, lasciate insaporire qualche minuto, quindi aggiungete un mestolo di brodo caldo e cuocete fino a quando i piselli saranno diventati teneri, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo del brodo quando necessario . A termine cottura eliminate la foglia di alloro e regolate di sale e pepe .

Nel frattempo tagliate grossolanamente con un coltello da cucina le restanti fettedi pancetta e fatele appena rosolare in una padella ben calda senza olio . 

Depositate la pancetta rosolata su carta paglia e fatela asciugare . 

Fate cuocere le farfalle agli spinaci in abbondante acqua salata , scolatele al dente e fatela saltare nella padella con piselli e pancetta assieme al cucchiaio di stracchino . 

Servite il piatto con dei ciuffi dui pancetta rosolata e con erbe e fiori edul freschi .

 

Vino consigliato : Montefalco Rosso Doc Cantina Colle Mora


 Video della settimana :





Share:

giovedì 1 aprile 2021

Insalata di moscardini alla mediterranea

 

 

 

Nella mia zona il moscardino è molto apprezzato , infatti amico del fondali sabbiosi dell’alto Adriatico il moscardino di Caorle fa parte della più antica tradizione veneta, e  la sua pesca è praticata da secoli al largo del litorale di Caorle. Si presta a mille preparazioni , bollito e in umido è un cibo saporito, e particolarmente leggero, reperibile tutto l’anno.

A differenza del polpo, il moscardino possiede un'unica fila di ventose per ogni tentacolo, il colore è marroncino con riflessi grigio-brunastri con alcune macchie nere sul dorso; appena pescato emana un caratteristico odore di muschio, da cui deriva il nome di moscardino.

 

Ingredienti per 4 persone :

1 Kg. di moscardini

700 gr. di patate

1 cipollotto di Tropea

100 ml. di vino bianco secco

1 spicchio d'aglio

un mazzetto di prezzemolo 

3 foglioline di basilico 

 1 costa di sedano bianco 

1 foglia di alloro

1 cucchiaio di capperi in olio extra vergine din oliva La Nicchia

1 cucchiaio di pomodorini confit

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo- Azienda Agricola Biologica  


Avevo provato a casa di un'amica dei prodotti a base di cipolla di Tropea e mi erano piaciuti moltissimo, e così li ho acquistati anch'io sul sito : https://www.delizievaticane.it/Questa ricetta è stata realizzata con la cipolla fresca di Tropea, dolce , saporita e digeribile : è proprio lei , che assieme agli altri ingredienti crea la combinazione perfetta in questa ricetta . Ho acquistate tante altre delizie sul sito, vi aspetto con le prossime ricette .

Procedimento : pulite i moscardini, eliminando la vescichetta dell’inchiostro e gli occhi e sciacquateli bene sotto l’acqua corrente .Metteteli in una casseruola, copriteli con acqua insaporita da un bicchiere di vino, uno spicchio di aglio, un ciuffo di prezzemolo e una foglia di alloro, poi lessateli per 20′-30' a partire dall’ebollizione . Ovviamente il tempo di cottura dipende dalle dimensioni dei moscardini , i miei erano piuttosto grandi e li ho fatti cuocere per 25'.

Nel frattempo lessate le patate , lasciatele intiepidire , poi sbucciatele e tagliatele e pezzi piuttosto grossi . Mettete in un'insalatiera assieme alla giusta quantità di olio extra vergine di oliva un trito di prezzemolo , il basilico spezzettato , cipolla di Tropea affettata a rondelle e il sedano tritato, aggiungete sale e pepe , mescolate bene , per far insaporire l'intingolo . 

Incorporate i moscardini bolliti ( se sono grandi come nel mio caso divideteli a metà ) , le patate , i capperi sott'olio e i ciliegini confit , mescolate e servite subito . Decorate con delle fettine di cipolla di Tropea e con erbe aromaticghe fresche . 

Data la stagione ho servito quest insalata tiepida , ma in estate è ottima anche fredda .


Vino consigliato :

 


Sauvignon D.O.C. Friuli Isonzo Castello di Spessa 

 

 

Share:

domenica 28 marzo 2021

Spaghetti al pomodoro con guanciale croccante , olive taggiasche e capperi

 

Oggi vi presento una ricetta semplice e saporita , la base del piatto è realizzata con dei pomodori pelati pugliesi di altissima qualita . I prodotti del brand Rosso Gargano devono assolutamente essere presenti nella vostra dispensa . Ad insaporire e rendere unico il sapore di questo primo piatto ci sono altri 3 ingredienti tutti italini di altissimo livello : il guanciale il suino d'oro La goletta qui in veste croccante , le olive taggiasche e i capperi di Pantelleria .

 

Ingrediernti per 4 persone :   

280 gr. di spaghetti Pasta Armando 

1 barattolo di pelati di Puglia Rosso Gargano 

40 gr. di olive taggiasche denocciolate 

3 fettine di guanciale stagionato il Suino d'oro La Goletta Salumificio La Rocca 

1 cucchiaio di capperi dissalati La Nicchia 

1 cucchiaino di polvere di capperi La Nicchia 

1 spicchio d’aglio 

1 foglia di alloro 

prezzemolo q.b. 

1 peperoncino fresco 

sale fino 

olio extra vergine di oliva Bonomo- Azienda Agricola Biologica  

 


Procedimento : tagliare il guanciale a striscioline , farlo poi rosolare in una padella antiaderente calda sino a renderlo croccante . Con un mestolo forato raccogliere il guanciale e farlo scolare dal grasso in eccesso su carta paglia .

In una padella far soffriggere con 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva lo spicchio d’aglio con i capperi dissalati e la foglia di alloro, abbassare la fiamma per far raffreddare leggermente l’olio ed aggiungere i pelati ( leggermente schiacciati con una forchetta ),un pizzico di sale e il peperoncino tritato. 

Lasciar sobbollire a fiamma bassa per 10 minuti circa, girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.

 Eliminare lo spicchio d’aglio e la foglia di alloro.Terminata la cottura incorporare al sugo le olive , i 2/3 del guanciale croccante e in seguito incorporate un trito di prezzemolo , mescolare e tenete da parte .

Far cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata , scolarli al dente , poi farli saltare nel sugo appena preparato .  Decorare il piatto con delle striscioline di guanciale croccante e con una spolverata di polvere di capperi , decorare a piacere con erbe aromatiche e fiori eduli .

 

Vino consigliato : Salento Rosso

 

Share:

domenica 21 marzo 2021

Tagliolina ai funghi porcini con sugo di coniglio, olive taggiasche e ciliegino semi secco

 

Nel blog è presente un'altra rietta con sugo di coniglio , in questa ricetta la carne del coniglio veniva cotte con le ossa , poi spolpata e tritata , come prevede la tradizione veneta . Nei giorni scorsi ho avuta la fortuna di trovare dal mio macellaio di fiducia della carne tritata di coniglio e l'ho subito acquistata.

 

Ingredienti per 4 persone :

250 gr. di Tagliolina ai funghi porcini trafilata al bronzo Taralloro

300 gr. di carne macinata di coniglio

1 cucchiaio di olive taggiasche denocciale sott'olio

1 cucchaio di ciliegino semi secco confit

100 ml. di vino bianco secco

1 carota

1 scalogno

1 foglia di alloro

1 spicchio d'aglio

1 rametto di rosmarino

alcuni steli di prezzemolo

sale e pepe q.b.

olio extra vergine di oliva Bonomo- Azienda Agricola Biologica 

Procedimento : in una casseruola fate soffriggere lo scalogno con tre cucchiai di olio extra vergine di oliva , abbassate la fiamma aggiungete lo spicchio d'aglio intero , la carota tagliata a tocchetti piuttosto grandi e la foglia di alloro, poi unite la carne macinata e fatela cuocere per circa 10 minuti, mescolando spesso . 

Unite quindi il rosmarino e sfumate con il vino bianco. 

Una volta sfumato il vino aggiungete gradualmente il brodo vegetale a mestoli , e lasciate cuocere a fuoco dolce per almeno 2 ore e 30 minuti . Terminata la cottura eliminate , la foglia di alloro , il rosmarino , lo spicchio d'aglio e i tocchetti di carota . Assaggiate e regolate di sale e pepe e aggiungete un trito di prezzemolo, mescolate e tenete da parte .

Fate cuocere la tagliolina ai funghi porcini in abbondante acqua salata , scolatela al dente e fatelasaltare nel sugo di coniglio assieme alle olive taggiasche e ai ciliegini semi secchi .

Servite subito .


Vino consigliato :

 



Cabernet Veneto IGT "Campo Croce" | LUVIT & LUMOÈ


 

Share:

domenica 14 marzo 2021

Luvit & Lumoè vini di altissimo livello che rappresentano il territorio della Regione Veneto


 

Luvit & Lumoè è un Brand che propone varie tipologie di vino autoctone e storiche della Regione Veneto.

Questa azienda italiana nasce nell’ anno 2008 a Borso del Grappa in provincia di Treviso. Il fondatore e proprietario è il Sig. Luca Gollin, appassionato di vino che ha deciso di iniziare questa avventura come selezionatore di vini per far conoscere ed apprezzare il Made in Italy nel mondo, dando ai suoi clienti la tranquillità di avere un marchio di riferimento da scegliere con semplicità e sicurezza, per accompagnare i momenti speciali della  vita.

Il cavallo di battaglia è naturalmente il Prosecco, che viene fornito in tutte le sue tipologie, sia DOC che DOCG .

 

Il Sig. Gollin , amante del pesce crudo, ha dato vita al Prosecco Millesimato BRUT 

come punta di diamante dell’azienda, proponendolo come eccellente abbinamento per il pescato di mare. L'azienda , proprio per poter soddisfare tutte le necessità dei suoi clienti , si è specializzati nel produrre questa bottiglia nella versione grande formato : 6 litri Mathusalem, 9 litri Salmanazar e 12 litri Balthazar, tutte con cassa in legno marchiata a fuoco.

Spostandoci sotto la DOC Venezia, Luvit & Lumoè ci propone vari vini biologici certificati, come il Pinot Grigio e il Pinot Nero.

Una vasta gamma di bottiglie che rappresenta i vini principali del Veneto, in particolare vi segnalo come vino rosso il Cabernet IGT Veneto "Campo Croce".

 


E’ un grande vino, di colore rosso rubino, caratterizzato da un intenso odore vinoso con sfumato sentore erbaceo. Invecchiando si affina notevolmente ed acquista in qualità sviluppando un piacevole bouquet e assumendo un sapore asciutto, molto armonico ed equilibrato. 

Per la sua piacevole completezza spazia sulle tavole a tutto pasto trovando facili abbinamenti con i salumi, le carni in umido, la selvaggina e gli arrosti .

Altre chicche importanti sono il Prosecco Biologico, la Grappa di Prosecco, il Moscato dei Colli Euganei ed il Rosè Spumante Brut da uvaggio Pinot.  Le bottiglie Luvit & Lumoè , tutte selezionate e certificate, sanno trasmettere il fascino ed il prestigio della terra veneta, amata e stimata in tutto il mondo.

Negli ultimi anni l'azienda , sempre attenta alle esigenze del mercato si è specializzata nei Bag in Box, dove propone una gamma di 25 ottimi vini diversi, sia bianchi che rossi, provenienti anche da altre regioni italiane.

Il 2021 vedrà la nascita di nuovo progetto sul Vino in Lattina, una versione elegante di vini frizzanti bianchi, rosati e rossi destinata al pubblico giovane.

 

Per ulteriori info : https://luvit-lumoe.com


 


Share:
Blogger Template Created by pipdig