martedì 30 novembre 2010

Baccalà all'olio


Oggi vi presento un’altra delle mie ricette di famiglia a cui io sono molto legata, sono certa che vi potrà essere utile in questo periodo dell’anno. La ricetta è piuttosto lunga, ma il risultato compensa lo sforzo.

Ingredienti per 6/8 persone
- 700 gr. circa di stoccafisso qualità ragno
- alloro
- 2 spicchi di aglio
- 1 costa di sedano
- 1 carota
- ½ cipolla bianca
- prezzemolo
- sale
- pepe
olio extra vergine di oliva

Procedimento : sbattere lo stoccafisso fino a farlo diventare morbido, poi metterlo in ammollo in abbondante acqua. Dopo 12 ore lavarlo e sciacquarlo con cura, cambiare l’acqua e rimetterlo ammollo per altre 12 ore. Al termine si procede ad eliminare una prima parte delle lische. Poi si inserisce il baccalà ammollato in un tegame pieno d’acqua, con sedano, carota, cipolla e una foglia di alloro, e si fa bollire a fuoco basso, per una decina di minuti, si scola e si lascia raffreddare, si elimina la pelle e tutte le lische, e si sminuzza lo polpa. Porre sul fuoco un tegame con un filo d’olio extra vergine di oliva, uno spicchio d’aglio e una foglia di alloro, quando l’olio è caldo, inserire la polpa di baccalà, sale e pepe, si lascia insapore per 10 minuti circa, si spegne il fuoco, e si lascia raffreddare. A questo punto inserire la polpa di baccalà in un mortaio , si aggiunge poco prezzemolo tritato, e poco alla volta dell’olio extra vergine di oliva, si pesta nel mortaio sino ad ottenere la consistenza desiderata. Sconsiglio di effettuare questa operazione con il frullatore, per assaporare la vera natura di questo piatto, questa operazione va eseguita con il mortaio. Il vero baccalà all’olio non deve essere una crema, ma deve avere una certa consistenza.

Oggi ve lo propongo come stuzzichino e antipasto, ma si abbina perfettamente ad una pasta, io in particolare lo uso per condire delle penne.
Nella prima foto, in versione stuzzichino, l’ho usato per riempire dei vol au vent assieme a delle patate a cubetti e dei broccoletti cotti a vapore.




Nelle seconda versione ve lo propongo come antipasto, abbinato a dei crostini di pane


Vino consigliato: Prosecco di Valdobbiadene
.


Con questa ricetta partecipo al contest: la Fábrica de Mantecados San Enrique.


Share:

21 commenti

  1. Muchas gracias por tú participación.

    Te anoto la receta

    Mucha suerte en el concurso.

    Saludos

    RispondiElimina
  2. Effettivamente è un procedimento lungo...ma ne vale la pena.

    RispondiElimina
  3. siam molto simili,nelle nostre cucine campeggiano le tradizioni le tue in maniera molto raffinata le mie molto piu' casarecce,ma con un unico amore quello per la buona tavola e i vecchi buon sapori...davvero prelibato questo tuo piatto grazie mille per le tue visite e i tuoi auguri..ti abbraccio forte e ti auguro una buona serata

    RispondiElimina
  4. Questo baccalà aglio deve essere molto buona, e ideale per mangiare con i vol-au-vent! È stata una foto molto bella.
    Queste ricette di famiglia sono autentici tesori!
    La fortuna al concorso!

    RispondiElimina
  5. ¡Hola Daniela!
    Que receta más rica! Y tienes toda la razón nada como el mortero de toda la vida para darle ese punto especial al bacalao.
    Suerte en el concurso.
    Un beso.

    RispondiElimina
  6. Lungo sì ma molto buono e adatto anche ad una preparazione raffinata. E' bello conservare le ricette di famiglia, anch'io ci sono molto affezionata. Un abbraccio cara, buona serata

    RispondiElimina
  7. Ringrazio:
    - Jose manuel
    - Stella
    - Rossella
    - Margarida
    - Empar
    - Federica
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  8. FA VO LO SA!!!!!!!!! segno!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  9. Gia' affacciarsi su Santorini ogni volta che vengo a sbirciare sul vostro blog e' un piacere che da solo basta ma poi trovare anche queste belle ideuzze...

    /Alessandro da Stoccolma (a -10)

    RispondiElimina
  10. Che buono il baccalà, lo adoro!!! Anche la mia ultima ricetta è con il baccalà!

    RispondiElimina
  11. Mhh che deliziosoo antipastino e/o contorno, brava!

    RispondiElimina
  12. Madresanta ! che bontà, questa me la devo fare grazie, io vivrei di solo baccalà e stoccafisso.
    Si vede che sono golosa ? :-)))
    Mandi

    RispondiElimina
  13. Il baccalà cucinato in questo modo si fa anche da me! E' l'unico modo in cui riesco a mangiare questo pesce, è buonissimo!

    RispondiElimina
  14. buonissimo......bellissima presentazione...un bacio

    RispondiElimina
  15. aiuto Daniela ma che meraviglia... raffinatissomo e splendida la presentazione! baci Ely

    RispondiElimina
  16. Richiede senza dubbio un po' di tempo, ma ripaga ampiamente ed è molto versatile :D

    RispondiElimina
  17. Ringrazio:
    - Federica
    - Alessandro
    - Saparunda
    - Nel cuore dei Sapori
    - Rosetta
    - lo81
    - alialexa2006
    - Ely
    - Milena
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  18. Adoro il baccalà. Si sposa ottimamente con tutto e niente.
    Che bella la tua versione vola-al-vento! :>

    RispondiElimina
  19. quante belle idee..io amo il baccala'..
    ma sulla pasta mai ci avrei pensato..Grazie! e
    complimenti!
    ciao
    Enza

    RispondiElimina
  20. sai che non ho mai cucinato il baccala'??? consigli che terrò presente per la mia prima volta. foto molto simpatica...

    RispondiElimina
  21. Ringrazio:
    - parentesi culinaria
    - Enza
    - dolcipensieri
    ciao Daniela.

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig