lunedì 5 settembre 2011

La pasta ‘ncasciata : disfida culinaria tra intingoli e intrighi.


Andò a casa, si mise il costume da bagno, fece una nuotata lunghissima, rientrò, s'asciugò, non si rivestì, nel frigorifero non c'era niente, nel forno troneggiava una teglia con quattro enormi porzioni di pasta 'ncasciata, piatto degno dell'Olimpo, se ne mangiò due porzioni,( pag. 120) rimise la teglia nel forno, puntò la sveglia, dormì piombigno per un'ora, si alzò, fece la doccia, si rivestì coi jeans e la camicia già allordati, arrivò in ufficio. ....

Questo passo è tratto da : Il cane di Terracotta , un romanzo di Andrea Camilleri pubblicato nel 1996. E’ il secondo romanzo ad avere come protagonista il commissario di polizia Salvo Montalbano. In tutti i libri in cui è protagonista Montalbano, la cucina, siciliana, acquista un ruolo rilevante ,grazie anche ai due personaggi Adelina, la scorbutica cameriera, e Calogero, proprietario della trattoria omonima, perché il commissario è un vero buongustaio, molto legato alle tradizioni della sua terra.
Il romanzo inizia con un’indagine per un traffico d’armi di origine mafiosa : è una storia ricca di intrighi , vendette e segreti da scoprire, come la caverna che nasconde le armi cela un altro nascondiglio dove giacciono i corpi dei due amanti assassinati, sorvegliati da un cane di terracotta , da qui’ appunto deriva il titolo del romanzo .
Con la ricetta la pasta ‘ncasciata partecipo al contest : Il delitto è servito": disfida culinaria del blog : L'acqua 'dorosa.


La pasta ‘ncasciata è una ricetta tipica del ragusano, di cui esistono varie versioni, alcune precedono anche l’uso dei piselli e dei fegatini. Qui di seguito vi presento la mia versione :


Ingredienti per 4 persone:
• 300 gr. di maccheroni
• 500 gr. di pomodori maturi
• 1 uovo sodo
• 180 di carne tritata
• 80 gr. di salame
• 2 melanzane medie
• 100 gr. di caciocavallo
• 70 gr. di pecorino grattugiato
• pane grattuggiato q.b
• 1 spicchio d’aglio
• basilico
• olio extra vergine di oliva
• sale e pepe

I maccheroni sono un formato di pasta tipico di alcune zone della Sicilia e sono ricavati da un vigoroso impasto di farina, acqua tiepida, sale e uova . Dal composto ottenuto, ridotto prima in lunghi cordoncini dallo spessore uniforme di un grissino, successivamente tagliato in piccoli pezzi, la massaia, con un abile movimento delle palme delle mani, premerà sui tocchetti di pasta fresca gli spiti (spiedi, ferri da calza. ) Sfilati dai ferri maccheroni, vengono allineati su una candida tovaglia per asciugare.


Procedimento:sbucciare le melanzane, affettarle, cospargerle di sale per eliminare il gusto amarognolo, e lasciarle riposare almeno per un’ora. Nel frattempo fate soffriggere lo spicchio d’aglio con abbondante olio evo, aggiungete quindi la carne trita e lasciate insaporire, aggiungete poi i pomodori ( a pezzettoni, privati della pelle e dei semi ) e qualche foglia i basilico. Salare e pepare e lasciar cuocere a fuoco lento per circa 50 minuti. Asciugare le melanzane e friggerle in olio evo, poi farle scolare su carta cucina, per assorbire l’olio in eccesso.
Tagliare il salame e il caciocavallo a cubetti, affettate l’uovo sodo. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente, poi conditela in una zuppiera con il sugo precedentemente realizzato.Versate un filo d’olio in una pirofila da forno ( io Pyrex 4x1 Plus ) e cospargete il fondo con del pane grattugiato. Disporre i maccheroni conditi nella pirofila alternandoli a strati di melanzane fritte, caciocavallo, uova e salame. Sull'ultimo strato di melanzane cospargere abbondante pecorino grattugiato e qualche cubetto di caciocavallo . Inserite nel forno caldo a 200° per circa 25 minuti.



Vino consigliato: Nero d’Avola.

Curiosità: il termine ‘ncasciata significa “incassata” , messa in cassa, o forma.
Share:

37 commenti

  1. mamma mia Daniela ma è eccezionale questo piatto!!!bravissima!baci!

    RispondiElimina
  2. applauso!!!l'ho realizzata anche io una volta...e un gran bel piatto e il tuo come sempre realizzato e presentato meravigliosamente...brava Daniela!!! baci

    RispondiElimina
  3. questo si che è un bel piatto ricco di gusto!!! bravissima, un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Non ho mai letto i libri di Camilleri ma sono una fan del Montalbano televisivo :) E questa pasta, così ricca e succulenta, è il tipico piatto che farebbe la felicità del mio babbo. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  5. Mamma mia ma questa pasta è eccezionale l'evocazione di Montalbano la rende anche migliore!Bacioni!

    RispondiElimina
  6. Camilleri è un gran maestro, Montalbano un buon gustaio e tu un'ottima interprete!!! Piatto delizioso. Grazie per aver partecipato. Carla

    RispondiElimina
  7. Un plato realmente delicioso. Saludos

    RispondiElimina
  8. Ringrazio:
    @ Federica
    @ Scarlett
    @ Puffin
    @ Mariangela
    @ Federica
    @ Ka'
    @ L'acqua 'dorosa
    @ Jose manuel
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  9. purtroppo non ho mai letto Camilleri, ma questa pasta e la cucina siciliana in genere la trovo stupenda :P

    RispondiElimina
  10. Mi sembra veramente interessante brava .......se ti va passa anche da noi , I cuochi di lucullo

    RispondiElimina
  11. Ringrazio :
    @ Gio
    @ Nick e Dana
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  12. Una ricetta sublime!!!! Un manicaretto strepitoso, prendo nota!!!! Complimenti, un forte abbraccio

    RispondiElimina
  13. Daniela è una vera prelibatezza!!!bravissima!!un bacione cara

    RispondiElimina
  14. ciao

    Sono venuto qui per augurare una buona settimana.

    Un bacio.

    Nita

    RispondiElimina
  15. Quasta ghiottissima versione mi piace tantissimo, brava Daniela!!!!

    RispondiElimina
  16. Golosa questa pasta 'ncasciata , le foto parlano da sole .
    Buona serata

    RispondiElimina
  17. Che bontà! La cucina siciliana è solare, saporita, generosa, e mi sembra che tu ne abbia scelto uno dei piatti più rappresentativi. Ottima scelta! Ottima realizzazione! :-)

    RispondiElimina
  18. Questa pasta ha un aspetto davvero niente male! Grande Montalbano, ottima scelta per il contest!

    RispondiElimina
  19. Bellissimo post,daniela!questa ricetta è superba,non la conoscevo e voglio provarla,una felice domenica e un abbraccio

    RispondiElimina
  20. mi sembra un piatto davvero interessante !

    RispondiElimina
  21. Ringrazio:
    @ Lady boheme
    @ Tina
    @ Nita
    @ Nel cuore dei Sapori
    @ Speedy70
    @ LA PASTICCIONA
    @ Lucia
    @ lo81
    @ Antonella-vera55
    @ Chiara e Germano
    ciao Daniela.

    RispondiElimina
  22. che piatto meraviglioso! ho già fame!

    RispondiElimina
  23. La pasta ncasciata mi piace tantissimo! Ti è venuta benissimo!

    Baci e buona settimana

    Giovanna

    RispondiElimina
  24. Daniela ma è impossibile resistere ad una pasta così.......che fame!!!!!baci stefy

    RispondiElimina
  25. Ringrazio:
    @ Gaia
    @ Giovanna
    @ stefy
    Ciao Daniela

    RispondiElimina
  26. Ti ringrazio Enrico.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  27. non consocevo questa pasta e quindi sono rimasto molto bene sorpreso per gli ingredienti e la preparazione

    RispondiElimina
  28. Ringrazio:
    @ Günther
    @ Saparunda's Kitchen
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  29. They are very nice your new culinary ideas, Daniela-
    wonderful recipes, photos and presentations -
    beautiful and delicious.I love them!
    My admiration, Diana

    RispondiElimina
  30. Ringrazio:
    @ di_ani
    @ Pupottina
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  31. E ti credo che è la tua preferita!!! E' uno spettacolo!!

    RispondiElimina
  32. ti ringrazio elly. Buona settimana Daniela.

    RispondiElimina

Ti ricordo che pubblicando un commento ACCONSENTI a pubblicare il link al tuo profilo tra i commenti. Prima di commentare consulta la PRIVACY POLICY per ulteriori informazioni.

Blogger Template Created by pipdig