martedì 3 dicembre 2013

Antico dolce di San Nicolò



Un contest è anche un modo per conoscerci meglio . Raccontare di noi stessi , del nostro blog e di una ricetta che ci rappresenti , questo è il tema del contest di Stefania  I love me, my blog and food .

Iniziamo con la mia storia : sono Daniela Dal Ben, sono nata a Motta di Livenza (TV) e da sempre vivo ad Annone Veneto (VE) comune del Veneto orientale  confinante con la provincia di Pordenone .

Dopo gli studi di ragioniera ho iniziato a lavorare come impiegata in una ditta operante nel settore del mobile . Nel 2011 , a causa di una grave crisi , l'azienda ha chiuso i battenti e da allora sono una blogger a tempo pieno .

Il blog : http://danieladiocleziano.blogspot.it/  è nato nell’aprile del 2009 .  La spinta iniziale è partita da Diocleziano che apprezza da sempre la mia cucina, ci abbiamo pensato un po’ e una domenica pomeriggio il nostro blog ha iniziato il suo percorso.
Un blog nato in famiglia : dall'unione della mia passione per la cucina e per i vini ,  con quella di Diocleziano per la fotografia , entrambi adoriamo la musica.
Con il passare degli anni sono aumentati i temi  trattati nel blog; infatti anche se in minor misura nel blog si parla anche delle nostre esperienze , dei nostri viaggi culinari , della scoperta dei nuovi prodotti .
La mia cucina è innanzitutto una cucina legata alle tradizioni e al territorio; sono presenti sul mio blog molte ricette ispirate a ricette tipiche venete-friulane. Adoro tutta la cucina italiana , e in particolare mi piace molto la cucina toscana e quella siciliana, nel blog potete trovare diverse ricette tipiche di queste regioni.
Nel blog trovate anche ricette ispirate alla cucina giapponese, francese, spagnola, e anche americana.

Per il contest di Stefania ho scelto questa ricetta " Antico dolce di San Nicola " , perchè  questo dolce mi ricorda i momenti felici della mia infanzia e i dolci racconti di mia nonna.
E' una ricetta della tradizione presente da molti anni nella mia famiglia.

San Nicola è il patrono di Motta di Livenza la città in cui sono nata e la sua festa è molto sentita in tutto il nord est ,  infatti qui molte sono le chiese a lui dedicate, così come in Italia e in tutto il mondo.

La nonna mi raccontava che nella nostra zona,  San Nicola o meglio, San  Nicolò, era senza dubbio il Santo più atteso. Fino ai recenti anni cinquanta Babbo Natale era praticamente inesistente solo pochi bimbi benestanti potevano dire di aver ricevuto regali da lui ; l'immagine della Befana rimaneva legata a quella della strega cattiva che portava del carbone ai bambini che non si erano comportati bene .
 San Nicola invece passava per tutti.
La nonna si alzava la mattina del 6 dicembre con la speranza di trovare, qualche dolciume, frutta secca e magari qualche piccolo regalo come un berretto , dei guanti, oppure una sciarpa , cose di cui aveva bisogno in quel momento. Anche se trovava solo un piccolo pezzetto del dolce di San Nicolò, la gioia era molto grande.
In quasi tutte le zone in cui San Nicola è festeggiato esiste un dolce a lui dedicato, basti pensare agli speculoos di San Nicola, i famosi biscotti speziati tipici del Belgio e dei Paesi Bassi , oppure i panuzzi sicialiani di San Nicola.
Nel Veneto orientale è appunto l'antico dolce di San Nicolò il dolce a lui dedicato . Non conosco l'origine e la datazione di questa ricetta posso solo dirvi , che mia nonna lo conosceva sin da piccina ed era nata nel 1899. Questo dolce è molto simile alla pinza , il dolce di San Nicolò ha una minor quantità di ingredienti rispetto alla pinza; qui però  ci sono delle uova , che invece sono assenti nella pinza.

Ingredienti per 8 persone :
500 gr. di farina
250 gr. di farina di mais
4 uova bio
1 cubetto di lievito
10 cucchiai di zucchero
250 gr. di uvetta
140 gr. di fichi secchi
20 gr. di semi di finocchio
la scorza di un limone
100 ml. di latte
1 cucchiaio di olio
250 gr. di burro
1 cucchiaino di sale

Procedimento : In una terrina far sciogliere il lievito con 100 ml di latte tiepido, 1 cucchiaino di sale e 1 cucchiaio di zucchero, aggiungere circa 50 gr. di farina e un goccio d’olio, mescolare ,  coprire con un canovaccio e lasciar riposare.

Mettete in ammollo in acqua tiepida l'uvetta, tagliate a tocchetti i fichi secchi.

Ponete una pentola sul fuoco con mezzo litro di acqua aggiungete i semi di finocchio e quando l'acqua bolle versate a pioggia la farina di mais, mescolando spesso. Quando la polentina sarà cotta versatela su una spianatoia e lasciatela intiepidire . Unite la farina setacciata, le uova e lo zucchero e cominciate ad impastare e di seguito anche tutti gli altri ingredienti ( la buccia grattugiata del limone, i fichi secchi, l'uvetta strizzata e i canditi d'arancia ). Per ultimo incorporate il  lievito, impastate con energia fino ad ottenere un composto omogeneo. Ungete ed infarinate una tortiera rettangolare, versate l'impasto e livellatelo con le mani, coprite con un canovaccio , lasciate riposare per 2 ore. Inseritelo nel forno ben caldo a 200° e fatelo cuocere per 45 minuti .
Una volta freddo spolverate a piacere con dello zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo al contest : I love me, my blog and food












Share:

92 commenti

  1. Un post raccontato con il cuore, parola per parola e ingrediente per ingrediente, ti ripsecchia in pieno con la tua dolcezza.

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Stefania. Un abbraccio, buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  3. grazie per averci raccontato un pò di te, questo dolce non lo conoscevo ma lo assaggerei molto volentieri, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Silvia. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  4. sono d'accordo con sississima, anch'io assaggerei questo dolce molto volentieri :-)
    www.pescaralovesfashion.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Squinternet. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  5. wow mi sono incantata a leggere la tua storia, brava!!:) Ah mi sembra ottimo il dolce!!:) baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Federica Cristiano . Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  6. che bello conoscerti meglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mirtilla. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  7. Ho letto con interesse la tua storia, è bello conoscersi, ed il tuo dolce dev'essere speciale e delizioso, complimenti e grazie della bellissima ricetta, da provare per le Feste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy, è un dolce semplice e molto profumato, provalo e poi fammi sapere. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  8. Carinissimo questo post, e il dolce sembra davvero squisito!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Giorgia Contu. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  9. Dani è sempre bello leggere qualcosa delle persone che seguiamo via web...il perchè del blog e un pò tutto quello che c'è dietro... e poi... quanto sei bella? i complimenti per i tuoi capolavori te li faccio sempre... e quest'ultimo dolcetto non è certo da meno... ma oggi voglio concentrarmi su che bella persona sei:) ti mando un abbraccio:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona grazie per le belle parole , sei sempre molto gentile.Concordo con te , dal blog si riesce a percepire com'è una determinata persona, il blog è comunque una parte integrante della nostra persona. Un abbraccio Daniela.

      Elimina
  10. In bocca al lupo per il contest!!! Comunque la torta sembra davvero buona!!

    Xoxo
    Frenzi and the city

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Francesca Bilotta. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  11. Molto carino questo post su di te ;) una fetta anche per me???? ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina, una fettina te la offro con piacere e a te e a tuti i miei lettori. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  12. che bello questo post su di te! :-) il dolce sembra ottimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Greta. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  13. Magnifico il contest, splendido il tuo racconto ... pieno di particolari e di attenzioni, ovvero come le tue ricette! E questa ricetta della tradizione è stupenda. Non lo conoscevo e lo apprezzo molto. Complimenti Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Clara. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  14. che bello un blog "familiare" :) cmq il dolce hai un aspetto ottimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claude.Buona giornata Daniela.

      Elimina
  15. Bello questo post che hai raccontatno di te e di questo dolce legato al Santo. Mi piacciolo le ricette tradizionali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, anche a me piacciono le ricette della tradizione , perchè dietro ad ogni ricetta c'è sempre una lunga storia. Buona serata Daniela.

      Elimina
  16. che bello il contest e fantastico il tuo dolce di cui non conoscevo l'esistenza, anche se ricorda il panettone del resto san Nicolò, Nicola,santa Claus siamo lì, alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, grazie per la visita, questo dolce ricorda il panettone, ma differisce soprattutto per la presenza della polenta e perchè il procedimento è più semplice. Buona serata Daniela.

      Elimina
  17. Bellissimo leggere le origini dell'apertura di un blog! In bocca al lupo! :)

    The Double Mirror

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Matteo. Buona serata Daniela.

      Elimina
  18. Sembra ttimo questo dolce e nella prima foto si vede quanto tieni ai particolari. Ti seguo sempre con piacere.
    Daniela Kaos

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Daniela Kaos. Un saluto, Daniela.

      Elimina
  19. In bocca al lupissimo per il contest! Io di mio invece mi metterei in bocca proprio un pezzo di questa tua meravigliosa creazione! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio micolcirid. Buona serata Daniela.

      Elimina
  20. sei semplicemente bellissima Daniela!!
    un bacione grande
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Raffaella. Un abbraccio, buona serata Daniela.

      Elimina
  21. Gnam gnam! Sono a dieta e tutto questo per me è veleno :( uff <3 ti aspetto da me per un nuovo outfit post xoxo Donny di www.thefashionfordonny.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Donato, questo un dolce povero realizzato con la farina di mais, u pezzetto puoi concedertelo. Buona serata Daniela.

      Elimina
  22. ciao daniela piacere di conoscerti mia cara e di vederti in foto...bellissimo questo dolce, chissà che bontà, brava dany!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Ale. Buona serata Daniela.

      Elimina
  23. molto bello aver conosciuto le origini del tuo blog. questo dolce è davvero bellissimo e deve essere anche molto buono, complimenti ed in bocca al lupo per il contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tiziana B. Buona serata Daniela.

      Elimina
  24. mi piace molto la tua presentazione... che assomiglia un po' alla mia in alcuni punti e questa tua ricetta. le ricette dell'infanzia sono sempre le migliori. in bocca al lupo per il contest.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio CHEZ LA KINE . Buona serata Daniela.

      Elimina
  25. Bello il contest della Stefania.. parteciperei se non fossi stracarica di impegni e in entrambi i mie blog ho scaletta programmata fino a buna parte di gennaio. Sarebbe bello se mio marito condividesse anche in minima parte una mia passione.. tu e Diocleziano portate avanti questo blog in maniera eccellente.. adoro le vostre ricette e le foto! Il dolce di San Nicolò non lo conoscevo, mi piacerebbe assaggiarne un pezzetto. ^_^ ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rossana, io e Diocleziano ci siamo divisi i compiti , lui fotografa e io cucino e scrivo. Magari col tempo anche tuo marito condividerà la tua passione, te lo auguro di cuore. Un abbraccio, buona serata Daniela.

      Elimina
  26. Tanti complimenti Daniela... anche io come te mi sono re-inventata grazie o per colpa, vedi tu, della crisi... non sempre il mal vien per nuocere no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Rebecca, vedo che abbiamo avuto esperienze simili, succede di questi tempi. Un abbraccio Daniela.

      Elimina
  27. bel contest..complimenti...finalmente ti conosco di più...e apprezzo tantissimo...ti ammiravo per la cucina e lo faccio ora anche per la tua persona..
    avevo mangiato questo dolce tantissimi anni fa durante un viaggio e non so se per la presenza della farina di mais mi era molto rimasto impresso il ricordo di questo dolce...finalmente ho la ricetta..!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mariafelicia, sei molto gentile . Ora che hai trovato la ricetta potrai realizzarlo, nel post ho inserito anche il link della pinza, dolce simile a questo che viene realizzato in occasione della befana. Un abbraccio Daniela.

      Elimina
  28. bello sapere qualcosa di più di te, sei veramente una bella persona....Questa ricetta non la conoscevo, segno tutto perchè vorrei farla !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara, provala e poi fammi sapere. Un abbraccio, buona serata Daniela.

      Elimina
  29. Risposte
    1. Ti ringrazio Alessia. Buona serata Daniela.

      Elimina
  30. Che bello! Piacere mio!!! Complimenti per la ricetta,sicuramente deliziosissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Samantha. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  31. molto carino il post, molto buona la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Marcel M. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  32. Sono veramente felice di aver ritrovato questa ricetta che si era un po' persa nella tradizione della mia famiglia con successive piccole modifiche che hanno svilito la ricetta della tradizione, la pinza della bisnonna, che preparava anche un'ottima pinza onta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao dch17 , come hai visto nel post ho inserito il link della pinza , ricetta del veneto orientale . Da come ne parli credo che la pinza della tua nonna sia un po' diversa dalla mia ricetta . Ricordo di aver sentito parlare della pinza onta, è sempre una pinza , ma la ricetta non provede mele e pere nell'impasto, e una volta cotto questo dolce risulta piuttosto duro, e allora dopo la cottura viene prima spennellato con del burro fuso e poi con del miele. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  33. Mi piacciono le ricette della tradizione, quelle che rimangono nel cuore!complimenti per questo dolce e per la foto! Si vede che c'e' bravura e passione per le foto del blog! complimenti anche a Diocleziano! ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annalisa Sandri. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  34. Bello conoscere un po' più di te e bello conoscere questo dolce della tradizione. Le ricette delle nonne hanno sempre qualcosa di speciale. Sarei curiosa di assaggiarlo, i semi di finocchio devono renderlo molto particolare. Un abbraccio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica è vero i dolci delle nonne hanno sempre qualcosa di speciale, quel dolce ricordo che li rende sempre iù buoni. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  35. Risposte
    1. Ti ringrazio Cristiane. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  36. Che bello conoscere qualcosa di te, attraverso questa splendida ed emozionante ricetta! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  37. Risposte
    1. Grazie Barbara Valentina Grimaldi. Buona giornata Daniela .

      Elimina
  38. Che bello questo post in cui ci hai raccontato un pò di te e poi quel dolce deve essere una bontà!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Lisa C. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  39. Complimenti per il bellissimo post, la ricetta è spettacolare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Paola Bacci. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  40. Risposte
    1. Ti ringrazio Giovanni. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  41. Abbiamo molto in comune, ragioniere entrambi e per tutte e due il blog nasce dall'avere più tempo libero :)
    Il dolce mi ispira molto, bravissima come sempre, in bocca al lupo per il contest
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla è vero abbiamo molto in comune , ad iniziare dalla nostra passione per la cucina. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  42. si vede che è buonissimo nella sua semplicita

    dario fattore - whosdaf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Dario. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  43. Ciao Carissima,
    ma che bello..sei veneta come il mio fidanzato allora..che piacevole sorpresa!!:-))
    Complimenti,sei una bellissima donna..oltre che una super cuoca ai fornelli..;-)
    Un bacione e me ne vado con la voglia di addentare quel dolcetto tanto bello e buono.. :P
    Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daiana grazie per le belle che mi hai dedicato. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  44. Buonissimo deve essere questo dolce e complimenti sempre per il tuo blog!
    Buona domenica.

    Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Enrico. Buona giornata Daniela.

      Elimina
  45. Buonissimo il dolce e grazie per averci raccontato qualcosa di te :)
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Lory B. Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  46. Il blog quindi è nato dalle passioni tue e di tuo marito, questo è veramente bello!!!un pezzettino del tuo dolce lo accetterei molto volentieri.

    RispondiElimina
  47. Che bello leggere questo post, ci sono il tuo cuore e la tua passione, complimenti anche per questo ottimo dolce!

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig