lunedì 29 febbraio 2016

PANTAPACK: il Packaging che sa rinnovarsi e parte alla conquista del mondo


Perché quando andiamo a fare la spesa al nostro negozio di fiducia oppure ad un supermercato della grande distribuzione un prodotto alimentare ci colpisce e attrae la nostra attenzione ?
Merito del brand , della combinazione dei colori , dello scaffale in cui è posizionato ? Oppure ci sono anche altri fattori in gioco ?
Un fattore che incide tantissimo è il packaging.
Infatti la confezione protegge il cibo, lo esalta esteticamente e allo stesso tempo lo rende igienico al 100%.
Il packaging è una parte importantissima di un prodotto, in quanto lo rende pratico da usare e più facile da identificare in mezzo a mille prodotti della stessa categoria.
Deve riuscire a comunicare oltre alla bontà del prodotto ,  la sua originalità e la diversità.

Barilla nota azienda emiliana ha raccontato nel corso degli anni la continua evoluzione del packaging, un viaggio straordinario fatto di colori, materiali e design innovativi e packaging sorprendenti.
 
Non si direbbe, ma anche nel mondo della pasta il confezionamento dei prodotti ha assunto nel tempo un’importanza fondamentale. In un settore particolarmente competitivo come questo riuscire ad assicurare al packaging la giusta dose di igiene, sicurezza e appeal può fare davvero la differenza in termini di brand improvement e vendite.
È una notizia di inizio anno :  il grande sforzo compiuto da Barilla con l’investimento di 26,5 milioni di dollari per la costruzione di un nuovo stabilimento in America.
Con questa mossa la storica azienda di Parma vuole imporsi anche nel mercato del nuovo continente quale leader indiscusso nel mondo gluten free.


A questa linea di alimenti sarà infatti interamente dedicata l’innovativa struttura di Ames, nell’Iowa, entrata a pieno regime solo il mese scorso.
Ma non finisce qui, perché all’interno del sito produttivo saranno realizzati anche le nuove confezioni e progettati sistemi di pallettizzazione in grado di ottimizzare i trasporti della merce in tutto il mondo.

La scatola in cartone della Barilla è uno dei pochi esempi di packaging sagomato nel settore della pasta, scelta che ha permesso all’azienda italiana di sviluppare già nel secondo dopoguerra una moderna rete commerciale.
A inizio Novecento, invece, la Barilla aveva impostato sulla grande capacità artigianale il proprio marchio di fabbrica. Le primissime confezioni erano tutte create a mano, caratteristica che ne allungava i tempi di produzione ma conferiva un gusto che oggi farebbe gola ai più accaniti collezionisti di design vintage .


La storia dell’innovazione targata Barilla cominciò già negli anni Trenta, quando la società immise nel mercato confezioni realizzate in cellophane. Una strategia davvero all’avanguardia in quei tempi, che stupì i consumatori di tutto il mondo con un design trasparente che permetteva per la prima volta di poter guardare all’interno dell’imballaggio.
 
Correva l'anno 1952 quando fece  la sua prima comparsa il proverbiale blu Barilla,


declinato in un una fantasia a righe molto in voga all’epoca.
Contemporaneamente l’azienda emiliana decise anche di affidarsi al formato rettangolare, capace di massimizzare l’efficienza della rete di trasporti. D’ora in avanti le scatole di pasta riempiranno gli scaffali dei supermercati di tutto il mondo.
Seguita anche da molte altre aziende attive nel settore dell’alimentazione, la Barilla proseguirà sicura su questa strada vincente, in grado di imporre un personale modello di qualità e riduzione dei costi. Gli ingredienti che conosciamo oggi ci sono già tutti: tralasciando alcuni dettagli come il prezzo di 100 lire riportato direttamente sulla confezione, l’imballaggio si presenta quasi identico a quello che incontriamo ogni giorno nelle nostre cucine.

Nei decenni successivi si alterneranno diverse soluzioni di design, ma la sostanza del packaging resterà la stessa:


una confezione che oggi, prendendo in prestito il gergo informatico, chiameremmo 2.0. Proprio così, perché la straordinaria logica funzionale dell’imballaggio Barilla ha davvero ampliato le dinamiche imprenditoriali del nostro paese.

Il caso Barilla ha fatto storia. E forse non azzardiamo a credere che dietro questa innovativa concezione del confezionamento di prodotti si possa nascondere una delle chiavi di successo dell’azienda. Oggi come ieri è ormai assodato che la riuscita di qualunque progetto commerciale passa per la pelle che veste.

Articolo realizzato in collaborazione con Pantapack Solutions  nota azienda operante  nel campo del packaging da quasi 40 anni . La sua attività è rivolta ad aziende dai più svariati settori per l’imballaggio e il confezionamento dei propri prodotti e per la progettazione degli stessi.
E’ operante in tutto il terrorio italiano e all’estero .




Share:

36 commenti

  1. concordo in pieno, il packaging è diventato fondamentale per la commercializzazione di un prodotto. Buona giornata.

    RispondiElimina
  2. Beh dietro al packaging c'è sempre un vero e proprio studio in tutti i settori, e devo dire che infatti influenza molto la nostra decisione, spesso ciò che ha un aspetto migliore e più piacevole risalta ai nostri occhi infatti! baci
    Adoro queste confezioni barilla!
    Federica - Cosa Mi Metto???

    RispondiElimina
  3. Bellissime quelle foto di packaging "vintage" !!!!

    RispondiElimina
  4. Hai perfettamente ragione, il packaging fa la sua figura, ovviamente anche io sono molto attratta da un prodotto con un bella confezione rispetto ad un altro che magari ha una confezione meno evidente.
    Bellissimo post :)

    RispondiElimina
  5. è verissimo! sono le confezioni quelle devono attirare subito l'attenzione!

    RispondiElimina
  6. Confermo! Da consumatrice devo ammettere che il packaging di un prodotto mi attira come il canto delle sirene per Ulisse!

    RispondiElimina
  7. Ma che bello questo post! Io concordo a pieno, soprattutto perche sono fissata con le confezioni... un bel packaging mi porterebbe ad acquistare QUALSIASI cosa, e non scherzo! Mi è piaciuto davvero tanto vedere l'evoluzione delle confezioni barilla, alcune non ne avevo mai viaste o non le ricordavo.. Quella a righine, anche se non la trovo particolarmente adatta ad una confezione per pasta, la adorooo!

    RispondiElimina
  8. Che bel package, sicuramente una confezione curata invoglia l'acquisto!

    RispondiElimina
  9. è vero il packaging è ciò che atira il cliente all'acquisto, una confezione ben curata rende l'acquisto più piacevole

    RispondiElimina
  10. Un packaging curato attira sicuramente l'attenzione, a me funziona piu con il make che con i prodotti alimentari!

    RispondiElimina
  11. Sono molto d'accordo con te il packaging è sempre la prima cosa che attira la mia attenzione, una confezione bella e ben curata invoglia di più a comprare il prodotto.

    RispondiElimina
  12. attira l'attenzione un bel packaging !

    RispondiElimina
  13. Oggi e molto importante il packaging e ' ls cosa che attrae innprimis x ogni cosa

    RispondiElimina
  14. è verissimo, il packaging ha un ruolo fondamentale nei nostri acquisti, anche se a volte non ce ne rendiamo neanche conto! la confezione a righe a me piace molto, comunque barilla ha sempre avuto un packaging molto curato!

    RispondiElimina
  15. che bella che era la confezione a righe anni 50!

    RispondiElimina
  16. E' bellissimo questo articolo, pieno di dati e curiosità che non conoscevo!
    In effetti il packaging è importantissimo, come sottolinei, per la sicurezza alimentare e, ora più che mai, la grafica dell'imballaggio esterno è il primo richiamo comunicativo per noi consumatori.
    Carinissime le foto d'epoca.

    RispondiElimina
  17. wow che articolo interessante, non sapevo tutte queste evoluzioni della Barilla!! :) Poi il packaging secondo me è importantissimo!:) baciii

    RispondiElimina
  18. Lo dico sempre.. il pack è la prima cosa che deve colpire all'occhio di un prodotto... Ed infatti ci casco molto spesso :D
    Bellissimi questi!

    RispondiElimina
  19. Eh si è vero il packaging è determinante!

    Alessia
    THECHILICOOL

    RispondiElimina
  20. Le confezioni devono essere sempre accattivanti, alla fine l'occhio vuole la sua parte!!! Non conoscevo comunque l'evoluzione di Barilla, post davvero interessate :)

    RispondiElimina
  21. Hai proprio ragione, il packaging incide molto nelle nostre scelte quotidiane! A casa mia compriamo Barilla praticamente da sempre e devo dire che le confezioni sono diventate sempre più belle,accattivanti e moderne!

    RispondiElimina
  22. packaging incide molto nelle mie scelte, devo dire che la barilla io la adoro. mangerei soloq uella.

    RispondiElimina
  23. Hai ragione, il packaging è davvero importante per visualizzare facilmente il prodotto di una determinata azienda sullo scaffale. Quindi se, oltre ad essere particolare, igienico, resistente è anche accattivante non c'è che dire!

    RispondiElimina
  24. Bello il post sul packaging della Barilla... anche se io la preferivo quando era italiana... bellissimo quello del 1952, non lo avevo mai visto, davvero bello :)

    RispondiElimina
  25. il packaging è davvero importante,a me che adoro barilla mi ha fatto immensamente piacere leggere questo post

    RispondiElimina
  26. che meraviglia! il packaging barilla è sempre stato vincente. xoxo rita talks

    RispondiElimina
  27. Il packaging è importante, spesso orienta i nostri acquisti. Belle le foto d'Antan! Un bacio

    RispondiElimina
  28. sai che non ero a conoscenza della pasta senza glutine di Barilla? Devo dirlo a una mia amica che soffre di celiachia....

    RispondiElimina
  29. Barilla sa sempre con rinnovarsi anche nel packaging non sbagliando mai una mossa! Mi piacciono molto queste nuove confezioni dei prodotti gluten free!

    RispondiElimina
  30. Che meraviglia quei pacchi vintage! Sarebbe bello poterli esporre in cucina

    RispondiElimina
  31. Grazie per questo post che mi sono letta in tre secondi ...Barilla una garanzia

    RispondiElimina
  32. Le vecchie confezioni sono meravigliose, non le avevamo mai viste!!!

    S/ & M_
    https://myhipsteria.wordpress.com/

    RispondiElimina
  33. il packaging è essenziale per un prodotto! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  34. Ma che belle le confezioni vintage, bellissimo post!!
    Un abbraccio cara!!!

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig