lunedì 14 febbraio 2011

Pesche rosse con il burro salato Fiandino.




Ingredienti per 10/12 persone:

- 500 gr. di farina di frumento 00
- 170 gr. di fecola di patate
- 200 gr. di zucchero
- 250 gr di burro salato 1881
- 100 gr. di mandorle spellate
- 3 uova medie bio
- 150 gr. di cioccolato fondente
- 2 bustine di vanillina
- 30 ml. di rum
- la buccia di ½ limone bio
- 1 bustina di lievito per dolci
- alchermes
- foglie verdi in cialda
- pirottini di carta




Procedimento: disporre a fontana la farina e la fecola setacciate assieme, mettere al centro il burro ammorbidito a cubetti, lo zucchero ( 170 gr. ) le uova, il lievito per dolci ( 16 gr. ), la vanillina e la buccia grattugiata di ½ limone. Lavorare velocemente sino ad ottenere un impasto omogeneo, coprire il panetto con della pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo per circa mezz’ora.

Trascorso questo periodo, togliere il panetto dal frigo, formare con l’aiuto del palmo delle mani
( leggermente unte di burro ) delle palline grosse quanto una noce, schiacciarle leggermente alla base, adagiarle allineate su una teglia foderata con carta forno. Infornare e cuocere a 160° per 20 minuti circa, o fino a quando avranno raggiunto una colorazione dorata.

Lasciar raffreddare e, con l’aiuto di un coltellino a lama dritta , praticare un piccolo foro sul lato piatto di ogni pallina, in modo tale da ottenere una piccola cavità per il ripieno.
Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, spalmare un po’ di cioccolato nella cavità di ogni dolcetto. Al centro inserire una mandorla, in precedenza tostata in forno e chiudere con un’altra calotta.
Inzuppare velocemente le palline nell’alchermes, farle leggermente sgocciolare, e quindi passarle nello zucchero facendole roteare.

Inserire le pesche nei pirottini di carta, decorare con una foglia verde di cialda ( io ho usato quelle della Rebecchi ), lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora prima di servire.

Vino consigliato : Torchiato di Fregona
.

Esistono molte versioni di questa ricetta, questa è la mia ultima versione: burro salato 1889, cioccolato fondente e mandorle tostate ; a casa mia è stato un successone,vi consiglio di provarle.

Con questa ricetta partecipo al contest annunciato Sandra firmato 1889 Burro Salato Fiandino in collaborazione con la casa editrice Araba Fenice.


Con questa ricetta partecipo al contest:

Ha fatto l'uovo la gallina per la bella mascherina



Share:

34 commenti

  1. Fabulosa receta , te ha quedado explendida.

    Saludos

    RispondiElimina
  2. Ciao DAniela, interessante la tua preparazione!
    In bocca al lupo anche a te cara :)

    RispondiElimina
  3. mamma da quanto tempo che non mangio questo dolce! :) devo rimediare :P

    RispondiElimina
  4. Come mi riportano indietro nel tempo questi dolcetti. Mi divertivo un modo a farle con la mia mamma ripiene di crema pasticcera. Golosa questa versione con mandorle e cioccolato, la proverò. Un abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  5. le ho sempre viste in versione mignon nelle pasticcerie della mia zona ma non le ho mai realizzate..ma mi piacciono cosi' tanto che prima o poi devo decidermi ,le tue ricette come sempre perfette e golose!!la salvo in caso prendo coraggio..bacioni e buona settimana

    RispondiElimina
  6. Stupende queste pesche, ti sono venute benissimo, da pasticceria. Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
  7. Che buone queste pesche, sono perfette... brava!!! Buona giornata!

    RispondiElimina
  8. uffa lo voglio anch'io il burro salato Fiandino!!! anch'io ho delle pesche da postare ma mai belle come le tue, complimenti!

    RispondiElimina
  9. Una preparazione davvero simpatica e golosa, complimenti!

    RispondiElimina
  10. Mi hai fatto tornare indietro di 30 anni, quando mia mamma le comprava la domenica...

    RispondiElimina
  11. Ti vorrei invitare al mio primo contest MANI NELLA MANITOBA, una raccolta di ricette con la farina manitoba...
    http://dolciedesserts.blogspot.com/2011/01/primo-contest-mani-nella-manitoba.html
    se ti va passa a dare un'occhiata... ti aspetto...

    RispondiElimina
  12. LE CONOSCO BENISSIMO LE FACEVA SEMPRE MIA SUOCERA , ORA E' TANTO CHE NON LE MANGIO , POSSO PRENDERNE UNA ? PRENDO ANCHE UN POSTICINO NEL TUO BLOG , A PRESTO BACI DANI.

    RispondiElimina
  13. stupende!!!!!!!!!!
    da mangiare con gli occhi (e poi con la bocca naturalmente!!!)
    complimenti
    ciaoooo

    RispondiElimina
  14. hai fatto delle piccole e golose bombette!!

    RispondiElimina
  15. sei mitica! sono favolose queste pesche :-)

    RispondiElimina
  16. Non ho mai provato il burro salato...anche perché sinceramente non l'ho mai trovato! Veramente complimenti, queste pesche sono meravigliose, e sicuramente buonissime!

    RispondiElimina
  17. mi ricordo queste pesche....
    complimenti! sono davvero bellissime...

    RispondiElimina
  18. Io vado matta per le pesche!!! Davvero, quando le compro al supermercato sarei capace di mangiarmi tutta la confezione! Adesso che mi hai dato la ricetta per farmele da sola, cosa mi ferma più?!?!

    RispondiElimina
  19. Very beautiful and cute looks delicious, Daniela!
    Greetings and a hug, Diana

    RispondiElimina
  20. Veramente fantastiche tesoro, complimenti, sei bravissima! Un bacio e felice giornata

    RispondiElimina
  21. Ringrazio:
    - jose Manuel
    - Sandra
    - Gio
    - Federica
    - Scarlett
    - Mariacristina
    - Sar@
    - Enrico
    - dolcipensieri
    - Tiziana
    - Fantasie
    - littledessert
    - Daniela
    - Dario
    - Mirtilla
    - susannaf.22
    - Saparunda's Kitchen
    - Marina
    - lo81
    - Diana
    - Lady Boheme
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  22. Che delizia!!! Quanto mi piacciono!Ti son venute meravigliose,brava!

    RispondiElimina
  23. Queste pesche guardano così delicate e romantico, lo amo!!!! Il sospiro di tiramisù della zucca…… coglie le mie corde del cuore!!! Siete bella dolce adorabile ed ho voluto appena smettere vicino di dire ciao, ho un giorno glorioso!!! abbracci caldi, Jaime

    RispondiElimina
  24. ringrazio:
    - Nel cuore dei sapori
    - Mangiabella
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  25. Qué pinta y qué presentación tan buena, Daniela. Te felicito. Un besito.

    RispondiElimina
  26. Quanto sono belle, sei stata abilissima nel realizzarle!

    RispondiElimina
  27. Ringrazio:
    - Angie
    - Tania
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  28. Le ho mangiate a Sorrento e ho cercato la ricetta!!!Le tue sono bellissime!!!

    RispondiElimina
  29. Leggendo meglio la ricetta, forse ti sei sbagliata sul peso del lievito?
    Ciao cara e buona serata a te e a Diocleziano!!!

    RispondiElimina
  30. Ciao Solema la ricetta è esatta una bustina di lievito per dolci e cioè 16 gr.
    Buona serata Daniela e Diocleziano.

    RispondiElimina
  31. Scusa, ma il peso di 240 gr. a cosa si riferisce?
    Ciao e buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  32. che belle! ti sono venute benissimo, chissà che dolce goduria :)

    RispondiElimina
  33. Ho voluto fare questi da non so quanto tempo. E' quasi impossibile, pero' trovare alchermes qui. I tuoi sono una tentazione e bellissimi.

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig