venerdì 10 febbraio 2012

Variazione di Tuma con crostino al lardo marinato




• 170 gr. di Tuma 'd Nino e Tere
• 8 fette di bresaola
• 140 gr. di carciofi alla erbe aromatiche Saclà
• 4 pomodorini ciliegino semisecco Agromonte
• 4 steli di erba cipollina
• 4 fette di pane tipo baguette
• 4 fettine di lardo marinato
• olio extra vergine di oliva
• prezzemolo q,b


La Tuma che ho impiegato per la ricetta è un formaggio che, fin dal nome, profuma di tradizione. Quella autentica e genuina, che vedeva gli abitanti dei paesi di montagna così legati a questa tuma da consumarla in ogni momento della giornata. A pranzo o a cena; a merenda con un pezzo di pane casereccio; e spesso anche a colazione.
Carlo del Clat ha creato oggi la Tuma 'd Nino e Tere. Un formaggio che riporta alla memoria i sapori antichi di una volta, le usanze di paese, le abitudini consolidate delle comunità montane. Un prodotto a pasta morbida, caratterizzato da una consistenza unica.




Il lardo marinato è un prodotto che ho conosciuto di recente, durante una mia breve visita a Lucca , è un prodotto concepito per preservare la qualità del lardo dall’arrivo della stagione calda; quando raggiunge la giusta stagionatura, viene tagliato a fette sottili, condito con spezie d'orto profumate e messo sott’olio extra vergine a bassa acidità per donargli gusto e digeribilità.

Con questi ingredienti ho realizzato un antipasto veloce e sfizioso.
Veniamo quindi alla ricetta : tagliare la tuma a cubetti .Con l’aiuto di un coppapasta rotondo della Guardini realizzare una base rotonda di carciofi, disporvi sopra dei cubetti di tuma e un pomodorino semisecco. Sovrapporre 2 fettine di bresaola, farcirle con la tuma , poi legarle con uno stelo di erba cipollina, realizzando così un fagottino, procedete a questo modo sino ad aver terminato tutti gli ingredienti. Tostare da ambo i lati le fette di pane e sopra ad ogni fetta di pane disponete una fettina di lardo marinato.
Frullate il prezzemolo con olio evo, poi passatelo al colino.
Decorate il piatto con delle gocce di olio al prezzemolo.

Vino consigliato : Malbech del Veneto Orientale.
Share:

18 commenti

  1. Davvero deliziosi questi crostini, contraddistinti dalla tua classe.

    RispondiElimina
  2. Le tue presentazioni sono sempre un incanto. E questi antipasti davvero appetitosi. Bacioni, buon we

    RispondiElimina
  3. goloso fingerfood :) brava!
    buon we

    RispondiElimina
  4. Da vero molto belli e golosissimi, complimenti! Baci!

    RispondiElimina
  5. Conosco questa "tuma", mio marito ne va matto!!!
    Prendo spunto con piacere!!!!!
    Bacioni e felicissimo fine settimana!!!

    RispondiElimina
  6. MAÑANA TIENES UN REGALO PARA TI EN MI BLOG

    RispondiElimina
  7. Sono ripetitiva a dirti che sei bravissima??????

    RispondiElimina
  8. La ringrazio molto per aver visitato il mio blog. E 'un onore avere commenti da Italia.
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  9. da me (http://langolodiannaira.blogspot.com/2012/02/versatile-blogger-award-thank-you.html) un premio per te!
    :D
    ciao Arianna

    RispondiElimina
  10. Se gli ingredienti sono buoni, non c'e' nulla di meglio che dei semplici crostini per enfatizzarli. Poi belli cosi' fano ancora iu' gola!

    RispondiElimina
  11. dei stuzzichini molto ma molto gustosi e raffinati

    RispondiElimina
  12. E bè Daniela, questa Tuma è davvero eccellente, mi piace da matti e con questa superba presentazione poi, mi fa una gola...
    Ti lascio un abbraccio e un sorriso a te e Diocleziano! A presto! ^__^ Any

    RispondiElimina
  13. Ringrazio:
    @ giulia
    @ Federica
    @ Federica Simoni
    @ Gio
    @ Nel cuore dei sapori
    @ Amélie
    @ Emily
    @ Lory B.
    @ Nikichan Zafeiry
    @ Enrico
    @ Speedy70
    @ El Chef Canario
    @ Pentole di cristallo
    @ Annaira
    @ PolaM
    @ Günther
    @ Anastasia
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig