giovedì 16 febbraio 2017

STAR CHEF a “Cucinare per piacere . Per mestiere”



Nell’ambito degli show cooking della fiera “Cucinare per piacere, per mestiere” di Pordenone ho avuto il piacere di assistere a : "Quando il bello è anche buono in cucina" a cura dello chef Mattia Poggi . Un cuoco genovese che non ha bisogno di molte presentazioni , allievo del grande Gualtiero Marchesi , capace di dar vita a piatti richiesti da star mondiali come Jennifer Lopez e Madonna, è diventato uno dei volti più amati di Alice Tv . Il suo cooking show è stata una vera lezione di cucina , partendo dalla spiegazioni di come si comportano gli aminoacidi  durante la cottura degli ingredienti , la reazione di Maillard, la tecnica di cottura della cape sante, fino alla creazione del piatto e infine l’importanza della presentazione .

Piatto dimostrativo: Spaghetti mantecati alla crema di zucca, capesante e stracciatella di burrata.


Piatto in degustazione: Spaghetti mantecati alle cime di rapa, salsa di cavolfiore e bottarga di muggine.


Di questo piatto ho particolarmente apprezzato la delicatezza della salsa di cavolfiore che abbinata agli altri ingredienti , bottarga e cime di rapa ,  creava un connubio perfetto .

In abbinamento la Ribolla gialla di Cantina Rauscedo.

All'arena Crédit Agricole Friuladria presso la fiera “ Cucinare per piacere , per mestiere” è andata in scena la cucina giapponese kaiseki  di Wicky Priyan del  Wicuisine Seafood   . Questo tipo di cucina è l'espressione culinaria più alta del Giappone, tramandata nei secoli .


Piatto in dimostrazione : carpaccio di branzino con un particolare salsa realizzata avocado, acciuga, mango, agrumi, mostarda , aceto di champagne , 2 tipi di peperoncino , miele e vari tipi di spezie .
Ogni ingrediente viene trattato con una particolare cura e dopo un attento studio si giunge alla conclusione di come può esprimere il massimo delle sue potenzialità ; il succo di limone infatti è realizzato solo con la parte centrale del limone .

Wicky Priyan ci ha spiegato che la salsa va sempre messa sotto al pesce, e va stesa sul piatto in diversi spessori in modo che il branzino ( tagliato al momento e molto sottile ) abbia diversi sapori .

La parte superiore del piatto è formata da un mix segreto di spezie , olio extra vergine di oliva, e vari tipi di fiori ed erbe . Potete notare sul piatto anche la presenza un prodotti tipico locale : il radicchio rosa di Gorizia .



Il piatto era composto anche da dei  particolare involtini primavera , realizzati con la carta di riso , verdure e branzino. Tutto il piatto è stato realizzato in diretta . Un piatto che è una vera opera d'arte per combinazione di sapori , colori e presentazione. Un piatto di cucina nipponica con profonde influenze mediterranee .

Il piatto in assaggio : la pancetta di maialino nero dei Nebrodi a lenta cottura è una ricetta della tradizione nipponica vecchia di 400 anni , che sa ancora sprigionare la sua magia . E’ un capolavoro di maestria nella tecnica di cottura della carne, cotto per 16 ore in più giorni .


Il primo giorno viene cotto 5 ore e lasciato riposare 24 ore , il secondo giorno viene cotto 5 ore e lasciato riposare 24 ore . il terzo girono viene cotto 6 ore .
Questa tecnica di cottura permette una particolare concentrazione di sapori . Abbinata alla pancetta una mela cotta , anch’essa cotta a bassa temperatura ,cotta per 10 ore a 60° .

Le mie impressioni su questo piatto ? Eccezionale , per l’intensità dei sapori abbinata alla morbidezza della carne che si fonde e si abbina alla parte grassa della pancetta . Un piatto che almeno una volta nella vita tutti dovrebbero provare

In abbinamento lo Schiopettino di Zorzettig Vini Vintage 2013.



Share:

12 commenti

  1. Avrei assaggiato tutto, che bella esperienza.

    RispondiElimina
  2. una bella esperienza, grazie per tenerci informate, un bacione

    RispondiElimina
  3. Un programma molto avvincente che ci regala ogni volta tante emozioni e buona cucina

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo...mi viene fame solo a guardare questi piatti. Immagino che sarà stata un'esperienza interessante vedere da vicino il lavoro di questi chef

    RispondiElimina
  5. Dei piatti davvero invitanti, esperienza davvero spettacolare

    RispondiElimina
  6. Ma che foto spettacolari!!!! Bellissima esperienza :)

    RispondiElimina
  7. una bellissima esperienza e i piatti dovevano essere da leccarsi i baffi!

    RispondiElimina
  8. mmmmmmmmh...ma che bontà quello spaghetto...che bella esperienza che hai fatto...come sempre le foto rendono benissimo il piatto <3

    RispondiElimina
  9. Mamma mia che piatti prelibati, mi viene l'acquolina in bocca! Il primo piatto mi incuriosisce tantissimo!

    RispondiElimina
  10. Sono dei piatti davvero raffinati di alta arte culinaria, grazie per la condivisione di questa magnifica esperienza.....

    RispondiElimina
  11. buono solo a guardarli sembrano buonissimi figurati ad assaggiarli

    RispondiElimina
  12. bellissima manifestazione, i piatti poi sono splendidi!!

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig