martedì 14 ottobre 2014

Trota salmonata in saor con polenta e mandorle



Oggi vi presento una mia ricetta ispirata ad un classico veneto : le sarde in saor. La ricetta del saor è dello Chef Andrea De Cata , ricetta che mi ha subito conquistata in quanto più leggera rispetto al classico saor.

Ingredienti per 4 persone:
470 gr. di trota salmonata in filetti Produttori Ittici Trevigiani
3 cucchiai di senape dolce
3 cucchiai di mandorle di Sicilia pelate Bonomo
2 cipolle rosse di Tropea
2 cucchiai di capperi dissalati La Nicchia
1 spicchio d’aglio di Sicilia Bonomo
400 ml. di brodo vegetale
30 ml. di aceto di vino bianco
250 gr. di farina di mais gialla
1 litro di acqua
sale grosso q.b.
prezzemolo e timo q.b.
sale fino q.b.
pepe nero q.b.
olio extra vergine di oliva Bonomo

e inoltre carta forno per avvolgere le trote a libro


Procedimento : lavare con cura ed asciugare con carta cucina i filetti di trota salmonata , spalmarli da entrambi i lati con la senape dolce, poi posizionarli in una pirofila , disporre sopra le trote delle fettine di aglio, e un trito di prezzemolo e timo , irrorare con un filo di olio extra vergine di oliva , coprire con un film trasparente e lasciar riposare in frigo per 45 minuti circa ; ricordo di girare le trote dopo una ventina di minuti.
 
Passiamo quindi al saor : affettare le cipolle farle brasare in un tegame con due cucchiai di olio extra vergine di oliva per due minuti, aggiungere sale e pepe, poi sfumare con l’aceto di vino bianco, una volta evaporato l’aceto , aggiungere gradualmente il brodo vegetale e verso la fine della cottura aggiungere i capperi dissalati.
 
Procediamo ora con la polenta : portate a bollore l’acqua , aggiungete il sale grosso e la farina di mais a pioggia, mescolate molto velocemente onde evitare il formarsi di grumi, e fate cuocere per almeno 45 minuti, mescolando spesso. Al termine incorporate un filo di olio extra vergine di oliva.

Affettare a lamelle le mandorle.

Scolare le trote dalla marinata .
A questo punto ricaviamo dalla carta cucina dei rettangoli di misura leggermente maggiore alla lunghezza e larghezza della trota , quindi piegate a libro il foglio e inserite all’interno la trota . Mi raccomando di non realizzare il classico cartoccio, i tre lati devono rimanere aperti , in modo da ottenere una trota saporita e leggera.
Porre sul fuoco una padella antiaderente, quando questa è caldissima inserire il libro con la trota dalla parte della pelle per circa tre minuti , poi giratela dall’altra parte , a questo punto spegnete il fuoco e eliminate la carta forno, posizionate la trota in un piatto ed eliminate la pelle , che potrete utilizzare per fare delle chips.
 Noterete che con questo metodo di cottura sarà molto semplice eliminare la pelle della trota. Spezzettare grossolanamente con la mani il filetto di trota .
 
Composizione del piatto : stendere sul piatto un mestolo di polenta morbida, depositare sopra i pezzetti di trota , aggiungere al centro un cucchiaio di cipolla in saor , intorno i capperi del saor  e per dare croccantezza al piatto una spolverata di lamelle di mandorle . Terminare con un filo di olio extra vergine di oliva.
 
Vino consigliato : Bardolino Chiaretto DOC

Share:

45 commenti

  1. un piatto che si gusta anche con gli occhi :)
    geniale la sostituzione delle sarde con la trota salmonata. un abbraccio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Federica . Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  2. bellissima rivisitazione di un classico piatto veneto ! Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara . Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  3. Le sarde in saor mi piacciono molto, sicuramente anche la trota salmonata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca . Un abbraccio, buona giornata Daniela.

      Elimina
  4. Bellissima la presentazione, contrasto di colori davvero molto bello, ma posso solo immaginare che bontà! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Virginia . Un saluto, Daniela.

      Elimina
  5. Giuro che mai avrei pensato alla polenta per accompagnare una trota salmonata, ma questo piatto mi incuriosisce non poco ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Erica , ti consiglio di provarlo. Un saluto Daniela.

      Elimina
  6. ci credi che ad oggi ancora non ho MAI assaggiato la polenta?
    mi sta venendo davvero una curiosità unica :D
    xoxo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roberto, allora devi assolutamente provarla . Un saluto Daniela.

      Elimina
  7. Ciao Daniela ti scrivo direttamente dal Veneto e ti confesso che conosco benissimo questo piatto. E' una tradizione per noi preparare la torta salmonata ! Bellissime anche le foto con mille colori che riconducono alla stagione autunnale. Brava !!! Un abbraccio Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca , nella tradizione veneta molti tipi di pesce vengono cucinati in saor , la mia rivisitazione e data dal metodo di cottura della trota ( non fritta ) e dall'aggiunta di due ingredienti tipici siciliani, i capperi e le mandorle . Un saluto, Daniela.

      Elimina
  8. Cara Daniela hai preparato un piatto davveor con i fiochhi..oltre che ad essere bello nella presentazione non oso immaginare quanto sia buono..adoro sia la trota che la polenta e insieme credo che sia un connubio di sapori pazzesco!!!

    RispondiElimina
  9. la presentazione di questo piatto mi piace moltissimo, immagino anche il sapore di questa trota salmonata, una bontà!

    RispondiElimina
  10. ancora non ho mai preparato la polenta in abbinamento con il pesce, ma guardando questa tua ricetta mi hai proprio stuzzicato l'appetito! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. wow che bontà questo piatto!!:) baciii

    RispondiElimina
  12. un piatto molto invitante, proverò a proporlo in famiglia cosi da poter assaporare tutti, un piatto che al sol vedere le foto mi è venuta l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  13. CHe bello questo piatto, e che buono che dovrebbe essere!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  14. Ciao Daniela questa è una vera e propria raffinatezza...complimenti...ottima ricetta, sicuramente super gustosa e splendida presentazione

    RispondiElimina
  15. un modo super per portare in tavola il saor e nobilitare un piatto povero con una presentazione e degli ingredienti davvero originali

    RispondiElimina
  16. ma che piatto interessante per la trota salmonata :-) brava

    RispondiElimina
  17. amo il salmone e questa ricetta sarà sicuramente divina

    dario fattore - www.whosdaf.com

    RispondiElimina
  18. ti confesso che non cucino spesso la trota ma questa ricetta è davvero sfiziosa! grazie come sempre delle tue proposte appetitose!

    RispondiElimina
  19. Davvero sfiziosa questa ricetta!!!

    RispondiElimina
  20. Una ricetta elegante, raffinata, deliziosa. Mi piace molto l'abbinamento della trota salmonata con le mandorle. Un grande abbraccio

    RispondiElimina
  21. Che splendida presentazione!!! Più che una ricetta sembra un quadro d'autore per cromia e design!!! Anzi ... direi che lo è proprio!

    RispondiElimina
  22. un piatto che ispira tanto anche a me, poi la trota salmonata mi piace tantissimo!!!

    RispondiElimina
  23. Con questo piatto mi hai fatto venire l'acquolina in bocca

    RispondiElimina
  24. Ciao Daniela, il tuo piatto è veramente molto invitante... Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!! Gnam!! :)

    RispondiElimina
  25. Questo piatto è un capolavoro! Bello come fosse un dipinto e sicuramente anche buono!

    RispondiElimina
  26. adoro questi piatti un po stravaganti e colorati perchè mi danno sempre tante idee per gustare tante prelibatezze in modi diversi! mi piace davvero tanto questa ricetta, la proverò sicuramente

    RispondiElimina
  27. La polenta cucinata in modo semplice non mi fa impazzire, quindi devo assolutamente provare la tua ricetta, la vedo invitante e gustosa!

    RispondiElimina
  28. Che bella la presentazione di questo piatto e sicuramente sarà buonissimo!!

    RispondiElimina
  29. Che buona pietanza, molto carino anche l'impiattamento! xoxo D.

    RispondiElimina
  30. Ciao Daniela sei diventata ancora più brava, con gli ingredienti che hai usato questa ricetta è ti è venuta buonissima.

    RispondiElimina
  31. Che meraviglia cara Daniela, piatto di alta classe! Complimentiiiii
    Bravissima anche per la presentazione! Sembra un quadro!
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig