lunedì 18 gennaio 2010

Risotto con finocchi e formaggio cheddar alla salvia






Ingredienti per 4 persone:
- 320 gr. di riso carnaroli
- 2 finocchi femmina
- 70 gr. di formaggio cheddar alla salvia
- 1scalogno
- ½ litro di brodo vegetale
- 1 foglia di alloro
- 1 noce di burro
- sale e pepe.
- olio extra vergine di oliva

La comune distinzione tra finocchio femmina e finocchio maschio è solo formale e non ha nessuna fondazione scientifica; secondo una tradizione popolare, quando il grumolo ha la forma arrotondata e panciuta si definisce finocchio “maschio” adatto ad essere consumato crudo, mentre quando la sua forma è più allungata ed appiattita, si definisce finocchio “femmina” più adatto ad essere cucinato.

Il cheddar è un formaggio a pasta dura, ha origine nel 1170 circa,nel villaggio inglese di Cheddar, nel Somerset ,da cui prende il nome ; è il più diffuso formaggio britannico, di cui ne esistono varie tipologie.
Il formaggio cheddar alla salvia si ottiene aggiungendo alla cagliata durante la lavorazione del succo di salvia verde , che dona al prodotto finale il caratteristico colore verde marmorizzato ed un sapore davvero particolare. Questo tipo di formaggio viene consumato in massima parte nel periodo natalizio e, proprio nei giorni scorsi, io ho avuto la fortuna di trovarlo in un negozio del mio paese.





Esecuzione: lavate i finocchi ed affettateli sottilmente con l’aiuto di una mandolina, la metà di questi grigliateli in una wok rovente, per pochi minuti, poi poneteli da parte in un piatto,con un pizzico di sale ed un filo d'olio extra vergine di oliva.
Soffriggete lo scalogno con l’alloro e i finocchi affettati, aggiungete il riso e fatelo tostate, portate quindi a cottura, unendo il brodo bollente, un mestolo alla volta.
Togliere dal fuoco, aggiungere una noce di burro, insaporire con una macinata di pepe nero, lasciar riposare qualche istante prima di servire.
Presentazione : porre sul fondo del piatto ( oppure formina monoporzione ) un cucchiaio di finocchi grigliati, sopra il risotto con i finocchi, decorare con fettine sottili di formaggio cheddar alla salvia e e finocchi grigliati.

Come vino ho abbinato a questo piatto del Pinot nero vinificato in bianco, un vino particolarmente fruttato.

Originario della Borgogna, il Pinot nero è un vitigno difficile da lavorare, ma può dare rossi di grande stoffa ed eleganza. E' un vitigno molto diffuso nell'Italia del nord ed ha trovato un habitat particolare nelle zone argillose del Veneto Orientale. Può essere vinificato sia bianco ( quindi senza contatto con le bucce ), che rosso ed entra nella composizione di molti altri vini tipici locali; è uno dei 50 vitigni più famosi d’Italia.

Da ricordare che per le sue qualità il Pinot nero vinificato in bianco è alla base del successo del principe degli spumanti: lo Champagne.

Con questa ricetta partecipo all'iniziativa : " Metti un finocchio a cena"
Share:

29 commenti

  1. che figata sto formaggio!!! bella la "Morte" nel risotto ai finocchi, bella scelta!:)

    ciaoooo:)
    terry

    RispondiElimina
  2. Buona Sera, Daniela,
    ingredienti molto interessante è messo in gioco.
    formaggio cheddar alla salvia,
    finocchi
    Si deve gran gusto. grande classe .
    Complimenti

    Saluto Jacob

    RispondiElimina
  3. mamma mia è invitante una cifra!!!

    RispondiElimina
  4. il riso più il formaggio con la freschezza dei finocchi... meraviglioso, anche abbastanza leggero, bravissimi!!

    RispondiElimina
  5. Ringrazio:
    - Terry
    - Jacktels Kochbuch
    - Federica
    - colombina
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  6. Non ho mai visto un cheddar cosi' con la salvia. molto interessante.

    RispondiElimina
  7. Buuuoooono...anche il tuo risotto non scherza!!!Interessante il tipo di formaggio!!
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  8. M'encanta l'olor del fonoll, i sempre m'agrada olorar-lo quan vaig pel camp, però no n'he menjat mai!
    I m'ha semblat molt curiosa aquesta distinció entre el fonoll mascle i fonoll femella. Era una cosa que desconeixia!
    És clar que ha de ser bo aquest risotto, i molt perfumat.
    Bona nit!

    RispondiElimina
  9. cheddar alla salvia?

    u signur!! mai sentito! a dire la verità non mi sono mai impegnata per trovare il classico cheddar qui a roma..ma penso che un giretto e il gioco sarà fatto!!
    questa ricetta è particolarissima, ammetto di non amare molto i finocchi...ma se me lo presenti così questo piattino...e le l'hai fatto tu con le tue manine, non posso dire di no per un assaggino!! :D
    bacioni, roby :)

    RispondiElimina
  10. Particolarissimo il risotto! Ora spero mi ricorderò finalmente la distinzione dei finocchi tra "maschio" e "femmina" perchè puntualmente li inverto! E il formaggio verde...che trovata! Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  11. ecco li un altro ingredeinte da me sconosciuto...pero' nonostante il suo colore mi intriga tanto sapere il sapore...qua manco a trovarlo pero'...pero' mi gusto con gli occhi il tuo risottino...come sempre complimenti cara!!!baci

    RispondiElimina
  12. dev'essere buono buono e che colore inquietante quel formaggio ;)

    RispondiElimina
  13. I love risotto! You make it so well. I love cheddar very much. It's a very versatile cheese. Compliments to you, Daniela!

    Ju

    RispondiElimina
  14. Ringrazio:
    - Linda
    - Marifra79
    - Margarida
    - Roberta
    - Federica
    - Scarlett
    - iana
    - Ju
    Rispondo quì alle vostre domande : il sapore di questo formaggio è simile al grana stravecchio con un particolare sentore di salvia, è ottimo anche per condire gli gnocchi di patate, oppure come stuzzichino.
    Credo sia abbastanza facile da reperire questo formaggio, visto che io l'ho trovato nel mio piccolo paese; se avete intenzione di provarlo affrettatevi perchè come vi ho gia' detto nel post si trova soprattuto nel periodo natalizio.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  15. Buono il risotto con i finocchi...ne ho provato anche io una versione qualche giorno fa.
    Questo formaggio lo rende mooooolto intrigante ;)
    Ciao ;)

    RispondiElimina
  16. Pazzesco questo cheddar!
    Ma non potremo mai provare la ricetta, sniff sniff :(

    A presto ;)

    RispondiElimina
  17. Ringrazio :
    - Antonella
    - Jasmine
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  18. Estupenda receta y muy buena toda esa información.
    Pero lo que más me ha sorprendido es la clase de queso, que no la conocía. Y me han entrado unas ganas terribles de probarlo.
    Voy a estar atenta por si lo encuentro.
    Un beso.

    RispondiElimina
  19. Ti ringrazio Empar.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  20. grazie dell'adesione, siamo stupite noi stesse del consenso che sta raccogliendo questa iniziativa, vuol dire che nel profondo dell'italia una sensibilità c'è, eccome :-))))

    RispondiElimina
  21. bisognerebbe però che tu inserissi il banner dell'iniziativa all'interno di questo post, se non ti dispiace.
    grazie, gaia

    RispondiElimina
  22. Ti ringrazio Gaia.
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  23. Ho scoperto l'arcano (credo) eri nell'elenco di gaia ma non nel mio....:-)
    io e Gaia siamo un po' poco sincronizzate ... miglioreremo!!! grazie!

    RispondiElimina
  24. che ricetta originale Daniela, bravissima come sempre, un bacione !

    RispondiElimina
  25. Ma che risotto particolare ed invitante, brava Dani! Un bacio

    RispondiElimina
  26. non conoscevo questo formaggio e il tuo risotto è originale e gustoso nello stesso tempo. Bravissima!!!

    RispondiElimina
  27. mai visto quel formaggio, ma nel risotto credo ci stia da dio!

    RispondiElimina
  28. Conosco solo di nome il cheddar non l'ho mai mangiato. Mi piace molto il finocchio.

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig