lunedì 28 maggio 2012

Pappardelle al limone con ragù d’anatra


 Le tagliatelle al ragu' d'anatra sono un piatto molto conosciuto nel veneziano, io ho dato una mia interpretazione a questo piatto, utlizzando delle pappardelle al limone ;  per la ricetta del ragu' mi sono attenuta alle indicazioni dell'antica ricetta veneziana.
 La ricetta del ragu' d'anatra alla padovana , è coompletamente diversa : in questo caso l'anatra viene prima lessata e poi si prepara il ragù.

Ingredienti per 4 persone :

Per la pasta :
• 300 gr. fi farina
 • 3 uova bio
 • 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva
• ½ limone bio

Per il ragù :
 • 300 gr. di carne trita di anatra
• 400 ml. di passata rustica Pomì
• 30 gr. di pancetta fresca
• 1 carota
• 1/2 costa di sedano bianco
• 1 foglia di alloro
• 500 ml. di brodo vegetale
• 100 ml. di vino bianco secco
• timo • rosmarino
• 1 spicchio d’aglio steccato con un chiodo di garofano
• sale fino
• pepe bianco
• olio extra vergine di oliva


Procedimento : 
Per la pasta : fare una fontana sulla spianatoia con la farina , al centro fare un incavo, rompere le uova e versarle nell’incavo con un pizzico di sale, un cucchiaio di olio e qualche goccia di limone e la buccia grattugiata di ½ limone, (solo la parte gialla ); mescolare carpendo di volta in volta un po’ di farina, in modo che tutti gli ingredienti lentamente, siano completamente amalgamati.

Lavorare l’impasto con le mani per una decina di minuti , sino ad ottenere una pasta soda. Formare il classico panetto , avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare per circa 30 minuti. 

Stendere poi l’impasto , mantenendo uno spessore leggermente superiore a quello di una tagliatella : in questa maniera la pasta risulterà più rugosa, così da legarsi meglio al sugo. 
 Prima di procedere al taglio, lasciare riposare la sfoglia per farla asciugare, per una decina di minuti. Successivamente, arrotolare la sfoglia e tagliarla a strisce larghe circa 2,5 .

 Poi procediamo con il ragù : per realizzare questo ragù ho utilizzato delle cosce d’anatra , private delle pelle e poi tritate. 

Tritate finemente sedano, carota e lo scalogno. Rosolate in un tegame con un filo di olio extra vergine di oliva un battuto di pancetta e il trito aromatico, poi aggiungere qualche cucchiaio di brodo e fate cuocere per una decina di minuti, aggiungete poi la carne trita, lo spicchio d'aglio steccato , il rosmarino, il timo e una foglia di alloro. Aggiungete il vino bianco e lasciate evaporare , poi aggiungete la passata rustica Pomì, e fate cuocere per circa 50 minuti, aggiungendo del brodo vegetale quando necessario. Salate e pepate quanto basta. Cuocere le pappardelle in abbondante acqua salata, scolarle al dente, poi farle saltare nel ragù d’anatra.

 Vino consigliato : Cabernet Sauvignon DOC Lison 

Share:

19 commenti

  1. Il ragù non è la mia passione, ma quelle pappardelle profumate al limone devono essere divine. Mi hai dato un ottimo suggerimento per aromatizzare la pasta.- N abbraccio, buona settimana

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Federica.
    Un abbraccio, buona settimana Daniela.

    RispondiElimina
  3. che meraviglia!!! un piatto favoloso, complimenti ^_^

    RispondiElimina
  4. Ti dirò che non amo particolarmente né il limone, né l'anatra... ma questa ricetta così particolare, sinceramente, potrebbe anche farmi cambiare idea! Brava, mi piace molto. Elisa

    RispondiElimina
  5. le pappardelle sono uno dei tipi di pasta che preferisco, profumati al limone ancor di più, amo gli agrumi anche nei primi piatti, infine conditi così poi sono uno schianto! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  6. Le pappardelle al ragù di anatra sono le mie preferite e con questo aroma di limone ancora di più!!!

    RispondiElimina
  7. che idea geniale mettere del limone nell'impasto!la ricetta e di quelle veramente succulente, bravissima!

    RispondiElimina
  8. Grande idea!!! Provo sicuramente!!!
    Il condimento è super, come sempre!!!
    Tanti baci!!!! :)

    RispondiElimina
  9. Che bel piatto! mi piace da matti l'idea del limone nell'impasto

    RispondiElimina
  10. davvero un primo piatto da leccarsi i baffi!

    RispondiElimina
  11. non ho mai assaggiato il ragu' d'anatra ma i tuoi piatti sono sempre una delizia agli occhi e al palato..peccato non poter assaggiare ma solo guardare...brava Daniela!

    RispondiElimina
  12. Fabuloso este plato, me lo llevo a pendientes.

    RispondiElimina
  13. Un piatto squisito ed invitante da morire!! :-)

    RispondiElimina
  14. Ma io che ho saltato il pranzo anche oggi, non posso vedere questa meraviglia e non desiderarla ardentemente!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Non ho mai assaggiato il ragù di anatra, ma mi fido del tuo giudizio! Come non potrei davanti a queste foto invitanti? :)

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che spettacolo! Sinceramente l'unica anatra che ho mangiato era su piastra teppanyaki e non mi ha emozionato, ma queste tagliatelle sicuramente mi convincerebbero a riassaggiarla.

    RispondiElimina
  17. Ringrazio:
    @ Puffin
    @ Per incanto o per delizia
    @ sissina
    @ Le Pellegrine Artusi
    @ Chiara
    @ Lory B.
    @ Donatella
    @ Marjlou
    @ Scarlett
    @ jose manuel
    @ Assunta
    @ Alessandra
    @ Fra
    @ Italian Do Eat Better
    @ stomondoequellaltro
    Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  18. Non ho mai cucinato l'anatra, ma ho assaggiato il ragù. Interessanti le pappardelle al limone.

    RispondiElimina

Blogger Template Created by pipdig